Ad Arona un nuovo bar che pensa all'ambiente e ai prodotti locali

Il Cadreghin è il primo "locale ecologico" della zona: non solo a Km0 ma anche a impatto zero

Il primo "green bar" aronese è stato inaugurato venerdì 8 giugno

Ha aperto ad Arona il primo "bar ecologico" della zona, un locale che pensa all'ambiente e ai prodotti locali.

Si chiama il "Cadreghin" e si trova in via Marconi. Non solo un bar, ma soprattutto un'idea che nasce per essere non solo a Km0 ma che cerca di essere anche a rifiuti ed emissioni zero. Una scommessa, come l'hanno definita i titolari, che guarda al presente e, soprattutto, al futuro: mettersi in gioco per diventare una buona pratica da imitare.

Al Cadreghin, infatti, si servono solo prodotti freschi e piemontesi, con un occhio attento a valorizzare le piccole filiere e le aziende agricole locali. E ogni mese il menù cambia, seguendo il ritmo delle stagioni e delle disponibilità dei piccoli produttori. Gli agrumi, ad esempio, arrivano direttamente via lago da una piccola azienda di Cannero Riviera. A essere valorizzato è anche l’artigianato locale: tutti i mobili sono stati creati dalle abili mani dei falegnami della Valle Strona. Tavolo e taglieri sono stati pensati (e brevettati) usando un sistema modulare a incastro e "aggancio". Padelle e utensili arrivano dalle eccellenze di design e casalinghi. Una sorta di inno al "Made in Piemonte".

L’idea di partenza, dare spazio a tutto quello che è locale per valorizzare prodotti e produzioni vicine, si è trasformata subito in qualcosa di più ambizioso: cercare di essere anche il più possibile sostenibile e a impatto zero. La plastica è ridotta al minimo, si usa solo carta compostabile e riciclata. Con i fornitori c’è un sistema e un accordo di vuoto a rendere così da ridurre il più possibile gli imballaggi. I piatti si lavano solo con detergenti ecologici. La corrente elettrica è fornita da un gestore che la produce esclusivamente da energie rinnovabili.

L’idea parte da Arona, ma la voglia è quella di declinarla altrove, con nuovi prodotti ed eccellenze locali, con alla base una costante attenzione per l’educazione alla sostenibilità e al rispetto per l’ambiente. E il personale arriva al lavoro in bicicletta.

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare in dieci passi

  • I 3 migliori spioncini digitali per porte blindate

  • Da settembre panoramica dentaria presso la Radiologia di Arona

  • Il potassio: dove trovarlo e i benefici

I più letti della settimana

  • Esselunga assume a Novara e provincia: come candidarsi

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Creavoladossola, donna trovata morta nella notte nei boschi vicino a casa

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

  • Arriva "Antonino Chef Academy”: strada chiusa due mesi per lo show di Cannavacciuolo

  • Castelletto Ticino, rimane schiacciato da una pianta che stava tagliando: morto sul colpo

Torna su
NovaraToday è in caricamento