Legambiente: 10mila volontari all'opera in Piemonte per scuole più belle e sicure

Al via la campagna di volontariato "Nontiscordardimé". Tante le adesioni anche a Novara

Foto di archivio

Piantumazioni, murales, pulizie, ritinteggiature degli spazi comuni. Saranno più di 10mila i volontari all’opera in Piemonte per "Nontiscordardimé", la campagna nazionale di volontariato promossa da Legambiente dedicata alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici.

Un momento di educazione alla cittadinanza attiva per i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, utile inoltre per fare presente alle amministrazioni eventuali carenze e necessità di intervento negli edifici. Le iniziative, che sono concentrate tra venerdì 17 e sabato 18 marzo ma in molti casi proseguiranno nelle prossime settimane, coinvolgeranno complessivamente più di 250 classi e migliaia di alunni, genitori, insegnanti e comuni cittadini.

"Nontiscordardimé vuole essere il punto di partenza per un cambiamento effettivo: il desiderio di migliorare la propria scuola può stimolare i ragazzi nel loro sentirsi parte della comunità scolastica, nell’acquisire competenze importanti per il loro essere cittadini - afferma la direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta Francesca Gramegna -. La scuola è un laboratorio che produce e diffonde bellezza, un luogo primario per la formazione alla cittadinanza e la sperimentazione della convivenza civile e un presidio di qualità del territorio. Da sempre Legambiente crede che non si possa parlare di rigenerazione urbana senza prendere in considerazione l’interscambio fra scuola e territorio: una scuola in grado di sensibilizzare le nuove generazioni alle tematiche ambientali e di promuovere, attraverso progetti didattici di alta qualità, buone pratiche di cittadinanza attiva e di sostenibilità del territorio. ".

L’iniziativa di punta piemontese della campagna è prevista a Grugliasco, ma anche a Novara sono tante le adesioni a "Nontiscordardimé". In particolare all’istituto comprensivo Bottacchi, in collaborazione con il circolo di Legambiente Novara, verranno sistemati l’orto in vista della coltivazione di piante orticole e rivalutata una parte del giardino scolastico come spazio gioco.

A tutti coloro che parteciperanno alla campagna di Legambiente, realizzata quest’anno grazie al contributo della Fondazione Crt, verrà chiesto di scattare delle foto e pubblicarle sui social network (Facebook, Instagram, Twitter con i dati della scuola) utilizzando l’hashtag #nontiscordardimé17 e #scuolesicuresicurofuturo. Le foto saranno condivise sulla pagina Facebook di Legambiente Scuola Formazione e le prime 60 classi che pubblicheranno le foto più rappresentative, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il 22 aprile, riceveranno 30 "water bracelet". Si tratta di braccialetti elastici pensati per aiutare a far risparmiare questa preziosa risorsa. I bambini coinvolti saranno invitati ad indossare il braccialetto e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si lavano i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire il rubinetto, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso dell’acqua.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente in autostrada, auto sbanda e finisce in un campo ribaltata

    • Cronaca

      Auto in fiamme a Dormelletto, illeso il conducente

    • Economia

      Carrefour, il punto vendita di Borgomanero chiude ad aprile per poi riaprire

    • Politica

      Elezioni comunali, quando e dove si vota?

    I più letti della settimana

    • Rifiuti: un bando da 360mila euro per incentivare l'autocompostaggio

      Torna su
      NovaraToday è in caricamento