Meteo: in Piemonte un inverno caldissimo e con poca pioggia

Secondo l'Arpa la stagione invernale 2014/2015 piemontese è risultata la seconda più calda nella distribuzione storica delle ultime 59 stagioni dopo il 2006/2007

Quello appena concluso è stato un inverno caldo e poco piovoso.

Lo rivela un rapporto dell'Arpa, in cui si dice che l’inverno 2015/2016 in Piemonte è risultato il secondo più caldo nella distribuzione storica delle ultime 59 stagioni invernali dopo il 2006/2007, con un’anomalia positiva di 2.4°C rispetto alla norma del periodo 1971-2000.

Secondo l'Arpa, poi, nella stagione invernale 2015/2016 sono caduti circa 162 mm medi di precipitazione con un lieve deficit pluviometrico di 10 mm (pari al 5%) rispetto alla climatologia del periodo 1971-2000. L’apporto precipitativo è stato dato in prevalenza dal mese di febbraio con circa 133 mm e, in particolare, dall’evento dei giorni 27-29 febbraio con 80 mm.

Nel trimestre dicembre 2015-febbraio 2016 diverse località pianeggianti piemontesi, tra cui le città del novarese, non hanno registrato episodi nevosi di rilievo che si sono invece poi verificati a marzo 2016.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

  • Arona, sul Lago Maggiore tornano le Frecce Tricolori

  • Dopo Sanremo, Bugo: c'è chi propone la cittadinanza onoraria

Torna su
NovaraToday è in caricamento