Patente internazionale: come e dove ottenerla a Novara

Ecco una semplice guida sulla patente internazionale, cosa fare e dove andare per ottenerla

Per poter guidare all’estero è necessaria la patente internazionale.

Ecco quali sono le procedure per farne richiesta, i costi e le tempistiche

La patente italiana è sufficiente per guidare in tutti i Paesi dell'Unione Europea, negli altri Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e in diversi Paesi extra-europei.
Per la maggior parte dei Paesi extra-europei è, invece, richiesto un permesso internazionale di guida, che non può essere utilizzato autonomamente, ma deve essere sempre accompagnato dalla patente nazionale in corso di validità. La patente internazione deve essere utilizzata, quindi, in tutti i Paesi che non abbiano sottoscritto le medesime Convenzioni internazionali ratificate dall’Italia. 


Le convenzioni internazionali in materia prevedono due distinti modelli di patente internazionale.

Il modello "Convenzione di Ginevra 1949", che ha validità di 1 anno e il modello "Convenzione di Vienna 1968", che ha validità di 3 anni.
Per richiedere uno di questi modelli è, ovviamente, necessario avere la patente di guida italiana. Inoltre è opportuno ricordare che la durata di entrambi i modelli rientra sempre nei limiti di validità della patente italiana posseduta, che va portata con sé anche quando si viaggia all'estero.“

La patente internazione può essere richiesta presso l’Automobile Club Novara presentandosi con i seguenti documenti:
- Originale della patente di guida
- N° 2 fotografie formato tessera, recenti ed uguali tra loro, di cui una autenticata in Municipio su carta libera
- Carta d’identità e codice fiscale

All’atto della presentazione di tutti i documenti verrà emesso un regolare permesso provvisorio di guida valido per 30 giorni “solo in Italia”.

Tempi di attesa

Se si ha la necessità di guidare all’estero, per non rischiare di non ricevere il documento in tempo, è consigliabile presentare domanda per l’ottenimento della patente internazionale di guida almeno un mese e mezzo prima della data di partenza. Ciò perché le tempistiche possono variare dai pochi giorni sino ad arrivare ai dieci o venti giorni di attesa, a seconda degli uffici di competenza e del carico di lavoro che hanno.

Costo e documentazione

  • Il Modello TT 746(scaricabile anche da internet) che contiene la domanda e sul quale va specificato per quale dei due modelli di patente internazionale si fa richiesta;
  • Una fotocopia fronte e retro della patente di guida in corso di validità;
  • Due foto recenti (una delle due deve essere autenticata) in formato tessera, su sfondo bianco e a capo scoperto;
  • Attestazione di versamento di € 10,20 sul conto corrente n° 9001, da pagare con bollettino disponibile come prestampato in qualsiasi ufficio postale o presso gli uffici della Motorizzazione Civile;
  • Attestazione di versamento di € 16,00 sul conto corrente n° 4028 (sempre tramite bollettino prestampato da ritirare in un ufficio postale);
  • Marca da bollo da € 16,00 da consegnare al momento del ritiro della patente internazionale;
  • Eventuale delega in carta semplice e fotocopie o originali dei documenti del delegante e del delegato, nel caso in cui l’interessato deleghi ad un’altra persona la domanda;
  • Permesso di Soggiorno (per i cittadini extracomunitari).

Il costo totale per tutta le pratica è dunque pari a € 42,20. È anche necessario presentare, al momento della consegna del documento, la propria patente di guida italiana per presa visione.

È possibile, in alternativa alla Motorizzazione, rivolgersi direttamente all’Aci per l’ottenimento del Permesso Internazionale di Guida. In questo caso, le procedure vengono snellite, ma i costi si alzano.

Quando ci si reca all'estero, guidando un veicolo di cui non si è proprietari, è consigliabile farsi rilasciare una delega a condurre all'estero. La delega viene rilasciata dal proprietario per un periodo definito e deve essere autenticata dal notaio.

Chi deve presentare la domanda?

I soggetti che possono presentare la domanda sono il diretto interessato, che deve mostrare un documento d’identità, o un delegato. Quest’ultimo deve essere munito di delega e di documento d’identità (o fotocopia) del delegante. Inoltre, deve esibire un proprio documento di riconoscimento e la patente di guida del soggetto richiedente in originale. Anche le autoscuole e gli studi di consulenza automobilistica possono richiedere la patente internazionale.

Inoltre, nel caso in cui il documento di riconoscimento del richiedente non sia italiano, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana redatta dal consolato o dalla rappresentanza diplomatica del paese di appartenenza e legalizzata dalla Prefettura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Oleggio: schianto tra auto e moto, due feriti

  • Verbano Cusio Ossola

    Incidente in Valle Anzasca, anziano cade in una scarpata: elitrasportato a Novara

  • Incidenti stradali

    Incidente a Ghemme, giovane cade in moto: è gravissimo

  • Attualità

    Lavori a Novara: chiuso per otto mesi il cavalcavia Porta Milano

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Ghemme, giovane cade in moto: è gravissimo

  • Assalto al Monopolio di Novara: sfondano l'ingresso con un tir e rubano migliaia di euro di sigarette

  • "Ti abbiamo ripreso mentre eri su un sito porno, dacci dei soldi o diffondiamo il video"

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana di Pasqua

  • Gozzano, dopo dell'Iperdì chiudono anche gli altri negozi del centro commerciale

Torna su
NovaraToday è in caricamento