Ballottaggio, Ballarè: "Siamo l'unica alternativa per i moderati"

Il sindaco uscente interviene sulla spaccatura del centrodestra tra Andretta e Canelli e invita gli elettori moderati a votare per lui. "Novara non ha bisogno di estremisti" ha spiegato

Anche Andrea Ballarè, candidato sindaco al prossimo ballottaggio per il Pd, interviene a proposito della rottura nel centrodestra.

La questione è nata quando Daniele Andretta, candidato di "Io, Novara" al primo turno con il sostegno di altri partiti, tra cui Forza Italia, nei giorni scorsi ha dichiarato di non aver trovato un dialogo con Alessandro Canelli, della Lega Nord, che è andato al ballotaggio con Ballarè. In particolare Andretta ha detto ai suoi elettori di votare il candidato che possa meglio rappresentare la politica dei moderati, come ad escludere le posizioni più estreme della Lega. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo clima - scrive Ballarè - anche le forze politiche e i candidati sindaci che hanno partecipato al primo turno e non sono al ballottaggio si stanno orientando a scegliere il candidato più rappresentativo della voglia della città di andare avanti e non tornare indietro. In questo senso anche la dichiarazione rilasciata dal candidato di “Io Novara” dimostra come i moderati non abbiano potuto trovare neppure un singolo punto di convergenza con i programmi di sole proteste senza proposte del candidato della Lega, che oggi è un partito estremista capace solo di distruggere e non di costruire. Nella nostra nuova proposta di alleanza con la città temi quali l’istituzione dell’assemblea civica, la riduzione del carico fiscale e una politica di incentivi mirati al rilancio del commercio specialmente nelle aree in maggiore difficoltà possono certamente rappresentare un motivo importante di attenzione anche per chi ha sostenuto al primo turno la lista “Io Novara”. Analogamente la dichiarazione del segretario provinciale di Forza Italia, che afferma che a livello locale non c’è alcun accordo a sostegno della Lega, non fa che confermare il grande disagio dei moderati. Un disagio che è anche il mio, della mia squadra di governo e del centrosinistra che mi ha accompagnato fin dall’inizio in questo percorso. Novara non ha bisogno di estremisti. Novara non vuole ritornare al tempo della Lega padrona. Noi, pur consapevoli degli errori che possiamo avere commesso, pensiamo di rappresentare ancora l’unica alternativa possibile per continuare a guardare avanti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente mortale a Omegna: giovane perde la vita nello schianto tra un'auto e una moto

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento