Elezioni politiche 2013: il Pd novarese presenta i suoi candidati

Elena Ferrara per il Senato; Franca Biondelli, Fabrizio Barini e Roberto Leggero per la Camera. I candidati sono stati scelti in seguito alle elezioni primarie dello scorso 29 dicembre

Il Partito Democratico di Novara ha presentato ufficialmente i suoi candidati al Parlamento per le elezioni politiche del prossimo febbraio.

Scelti dai cittadini della provincia novarese alle ultime primarie, che si sono svolte lo scorso 29 dicembre, sono: Elena Ferrara, segretaria provinciale del Pd e iscritta nella lista dei candidati al Senato per il Piemonte; Franca Biondelli, senatrice uscente, Fabrizio Barini, consigliere provinciale Pd, e Roberto Leggero, membro della segreteria provinciale, tutti e tre iscritti nella lista dei candidati alla Camera dei depuati del collegio Piemonte 2.

I nomi sono stati presentati e ufficializzati dal membro della segreteria regionale Mauro Gavinelli questo pomeriggio, martedì 15 gennaio, nel corso di una conferenza stampa.

"Con oggi (martedì 15 gennaio, ndr) - ha esordito Mauro Gavinelli - il Pd di Novara inizia la propria campagna elettorale per le politiche, con l'obiettivo di raggiungere il premio di maggioranza in Piemonte. E inizieremo andando nelle piazze, in mezzo alla gente, per poter essere eletti e rappresentare il nostro territorio in Parlamento".

"Le primarie per la scelta dei candidati al Parlamento - ha aggiunto Gavinelli -  sono state un risultato importante per l'Italia. E la maggior parte dei nostri candidati sono stati scelti dalla gente, anche per dare una risposta concreta a questa legge elettorale che non ci piace. Con queste liste, il Pd Piemonte raggiunge obiettivi importanti: da un lato la stessa quantità di uomini e donne tra i candidati, dall'altro l'essere riusciti a rappresentare tutte le province del territorio nelle liste di Camera e Senato".

Tutti e quattro i candidati si sono quindi presentati, ringraziando ancora i cittadini che li hanno scelti alle ultime primarie, che sono state definite da tutti un momento importante: "la carta torna sole - come ha detto la senatrice Franca Biondelli - in questo periodo in cui politica e parlamentari non sono molto amati dalla gente".

La segretaria provinciale del Partito Democratico Elena Ferrara ha voluto raccontare quello che è stato il suo percorso all'interno del partito e quelle che sono invece le sue aspirazioni e i suoi prossimi obiettivi.

"Sono una persona che proviene dalla società civile - ha detto Ferrara - e dal mondo del volontariato culturale. La mia storia è quella di un'insegnante che rappresenta la scuola attraverso l'educazione musicale. Sono stata amministratore a Oleggio, e per questo ho contatto diretto con gli amministratori locali. Mi sento di rappresentare diverse fasce di popolazione, e porterò avanti quegli ambiti in cui più mi sono impegnata in questi anni: la scuola, il diritto al lavoro, e diritti delle fasce di popolazione più deboli".

Per Franca Biondelli, invece, l'opportunità di essere eletta alla Camera dei deputati rappresenta la possibilità di continuare il lavoro cominciato in questi anni al Senato, un lavoro incentrato e dedicato alla disabilità e alle persone più fragili.

"Nel mio lavoro - ha spiegato la senatrice - ho sempre avuto un'attenzione particolare nei confronti delle persone disabili e delle donne, del loro ruolo nel mondo del lavoro e in famiglia. Tornare in Parlamento è per me un'occasione per portare avanti il lavoro per gli altri che ho fatto fino ad ora. Se il Pd otterrà un ottimo risultato, e io credo che sarà così, sarà una vittoria per l'Italia e per il suo futuro".

Fabrizio Barini è il candidato novarese al Parlamento più giovane, e rappresenta l'ala ambientalista del partito. Barini fa infatti parte degli Ecologisti Democratici di Novara.

"Quello che farò in questa campagna elettorale - ha dichiarato il consigliere provinciale Barini - è portare avanti il tema dell'ambiente, perchè il Pd è anche un partito ambientalista. Un altro contributo che mi sento di poter dare è quello di rappresentare gli amministratori locali, in questo senso mi sono impegnato a presentare una proposta di legge che alleggerisca il Patto di stabilità, così da rimettere in moto la piccola economia. E infine, i problemi e le opportunità che derivano dal fatto di essere un territorio di confine. Credo che la provincia di Novara meriti un gruppo di parlamentari presenti, che conoscono bene il territorio".

Roberto Leggero, candidato in posizione di non eleggibilità (numero 17), ha assicurato il suo impegno in favore del partito, per far sì che i tre candidati novaresi vengano eletti.

"I nostri candidati - ha commentato Leggeo - possono portare un contributo significativo in Parlamento anche per quanto riguarda il tema della criminalità organizzata. Noi non saremo mai davvero un Paese libero e democratico finchè non riusciremo a sconfiggere la criminalità organizzata. In questa campagna elettorale, ogni mio sforzo sarà indirizzato a far sì che che tre persone del Pd di Novara entrino in Parlamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, dal 3 giugno niente più mascherina obbligatoria all'aperto in Piemonte

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

  • Elettrocardiogrammi: dal 3 giugno necessaria la prenotazione per effettuare l'esame

Torna su
NovaraToday è in caricamento