Truffe e bullismo on-line: in Piemonte 2 progetti per contrastarli

Al via il progetto Move Up per la sensibilizzazione degli studenti e un tavolo di coordinamento sulla lotta al cybercrime

La Regione Piemonte ha messo in campo due progetti per contrastare truffe e bullismo on-line. Lo ha ricordato l'assessore ai Diritti Monica Cerutti, ricordando che si deve "lavorare sui giovani sin dall'età scolastica".

In questo senso rientra il progetto Move Up, coordinato da Regione, ufficio scolastico regionale e forze dell'ordine e che ha come obiettivo quello di sensibilizzare al rispetto della diversità, alla prevenzione della violenza e all'uso consapevole delle nuove tecnologie.

Non solo, la Regione sta inoltre lavorando ad un tavolo di coordinamento sulla lotta al cybercrime, che si occupi delle truffe sottili, cioè quelle che fanno leva su emozioni e sentimenti per estorcere ingenti somme di denaro.

"Truffe e bullismo on line possono avere tragiche conseguenze - ha commentato l'assessore Cerutti - e dobbiamo lavorare sull'educazione al rispetto e sul contrasto alla solitudine delle vittime. Internet può diventare una vera e propria arma in grado di uccidere prima l'anima e poi il corpo di un uomo. La gogna mediatica alla quale sono sottoposte le vittime del cyberbullismo può essere insostenibile. Noi, cittadini e amministratori, non dobbiamo lasciare solo chi è vessato sul web e nella vita di tutti i giorni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Novara, controlli dei vigili nei negozi: sequestrate scarpe da ginnastica contraffatte

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Cosa fare in città: gli eventi del fine settimana del 15 e 16 febbraio

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

Torna su
NovaraToday è in caricamento