Muore nella notte di Natale: dona gli organi e salva la vita a due persone

Una donna è deceduta a Borgomanero e ha scelto di donare gli organi. L'espianto proprio a Natale

Un dono incredibile e proprio la notte di Natale: a riceverlo due pazienti in lista trapianti che, finalmente, dopo una lunga attesa, potranno migliorare la propria vita.

Il "miracolo" della notte di Natale è avvenuto a Borgomanero, dove una donna è morta nel reparto di rianimazione. La paziente aveva scelto di donare gli organi: così, dopo il suo decesso, il personale medico e infermieristico dei reparti di rianimazione, neurologia, urologia, blocco operatorio e la direzione medica, ha lavorato per il prelievo multi organo, supportato dal Centro Regionale Trapianti del Piemonte e Valle d’Aosta ed in stretta collaborazione con le équipes di urologi provenienti dalla Asl di Vercelli e di chirurghi della Città della Salute di Torino. Fegato e reni sono stati prelevati e poi trapiantati ad altri due pazienti, che ora potranno migliorare la propria condizione di vita.

Sempre a Borgomanero a fine ottobre c'era stato un altro prelievo multi organo: grazie alla generosità di una donna di 56 anni deceduta sono stati trapiantati due reni a due pazienti di 57 e 50 anni, il fegato ad un paziente di 58 anni con gravi problemi epatici, un polmone ad un paziente di 67 anni, mentre le cornee sono state inviate alla banca delle cornee regionali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arabella Fontana, Direttore Generale dell'Asl di Novara, commenta: “Il trapianto si può realizzare solo se gli organi vengono donati, e per alcune persone è davvero 'unica terapia in grado di salvare loro
la vita. Il nostro ringraziamento va ai donatori ed ai famigliari che con un gesto d’amore hanno potuto ridare speranza a pazienti in attesa di un organo per loro di estrema importanza per la sopravvivenza. Donare organi significa donare vita.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento