SOS mare: i rimedi anti-medusa

Sui rimedi migliori da utilizzare in caso di punture di medusa il dibattito è aperto, vediamo cosa fare e cosa evitare.

La pericolosità di questi piccoli alieni fluttuanti non è data dalla loro composizione o della loro forma, ma deriva esclusivamente dalle estremità tentacolari, molto urticanti per l'uomo. Nei nostri mari, fortunatamente, un contatto accidentale con i tentacoli di una medusa non comporta gravi conseguenze, ma è bene sapere che chi risulta suscettibile alle tossine contenute nel veleno dell'animale può andare incontro a shock anafilattici. 

Vediamo insieme alcuni rimedi:

Acqua di mare

Se una medusa vi punge all’improvviso, uscite subito dall’acqua e bagnate la zona interessata con acqua di mare. Se non avete a disposizione altri rimedi, potete andare in farmacia a richiedere una pomata apposita a base di cloruro d’alluminio. Meglio evitare l’acqua dolce, che favorirebbe la circolazione delle tossine dalla medusa. 


Acqua e bicarbonato

Come rimedio naturale per le punture di medusa ci viene incontro il bicarbonato. Preparate un composto cremoso mescolando il bicarbonato con un po’ d’acqua. Spalmatelo sulla ferita e lasciate agire per almeno 30 secondi. Il bicarbonato aiuta ad alleviare la sensazione di prurito. 

Rimuovere i tentacoli

Uscite dall’acqua senza farvi prendere dal panico e se occorre chiedete chiaramente aiuto. L’acqua salata aiuta nella rimozione dei tentacoli della medusa. Ma se ciò non dovesse essere sufficiente, non usate mai oggetti taglienti come lame di coltello o forbici. Il consiglio in questo caso è di ricorrere ad un oggetto rigido ma non tagliente come la carta di credito, o comunque una tessera plastificata. Potete anche usare le dita, ma risciacquatele subito.

No creme cortisoniche

Le creme cortisoniche e le creme antistaminiche non hanno effetto sulle punture di medusa perché entrano in azione solo dopo 30 minuti, cioè quando la reazione ha già raggiunto il picco massimo. Se decidete di applicare un rimedio acquistato in farmacia, potrebbe essere utile applicare una garza medica sulla parte da trattare. 

Attenzione ad ammoniaca e urina

Tra i rimedi popolari per il trattamento delle punture di medusa troviamo l’applicazione di ammoniaca, alcol, aceto o urina. Si tratta di rimedi che non trovano l’accordo della comunità scientifica. Se non avete altro a disposizione, molto meglio affidarsi alla semplice acqua di mare. In particolare, il rimedio dell’aceto sarebbe efficace solo per le meduse tropicali mentre per quelle mediterranee si rivelerebbe un accorgimento controindicato, in grado persino di acuirne il bruciore.

Ledum palustre

Il Ledum palustre è il rimedio omeopatico consigliato in caso si entri a contatto con una medusa. Si tratta dello stesso prodotto ritenuto efficace per prevenire le punture di zanzara. Si può usare il ledum palustre anche disciolto in acqua per creare una soluzione da utilizzare come impacchi.

Urtica urens

Un ulteriore rimedio omeopatico suggerito in caso di punture di medusa è l’Urtica urens. Questo rimedio omeopatico a base di ortica viene utilizzato in diluizioni appropriate per il trattamento delle reazioni provocate dal contatto con la medusa e segue il principio della similitudine tipico dell’omeopatia, che suggerisce anche di ricorrere innanzitutto a rimedi vegetali prima di passare ad altri di origine animale. 

Aloe vera e calendula

Se volete applicare un prodotto naturale sulla parte punta dalla medusa, potrete rivolgervi all’aloe vera e alla calendula. Risciacquate sempre la zona con dell’acqua di mare. Non strofinate e quando la pelle si sarà asciugata applicate del gel d’aloe vera o una pomata alla calendula. 

Pronto soccorso

Le punture di medusa sono fastidiose ma non sono mortali. In alcuni casi però possono portare a complicazioni nonostante i trattamenti tempestivi. Ad esempio, possono comparire delle difficoltà respiratorie. Le persone allergiche potrebbero andare incontro al rischio di shock anafilattico. Se appaiono sintomi inattesi e il problema non si risolve in breve tempo, andate subito al pronto soccorso.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Gli alimenti che NON devono essere conservati in frigo

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Incidente mortale a Trecate: perde il controllo della moto e finisce in una risaia

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento