Ringraziamenti della senatrice Segre all'istituto comprensivo di Varallo Pombia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Nei giorni scorsi la senatrice Segre ha risposto ai docenti e agni alunni dell'Istituto comprensivo di Varallo, che le avevano manifestato solidarietà dopo i vili attacchi ricevuti dal web. Così pesanti e minatori che, come è ormai noto, è stata costretta a ricevere una scorta. In un Paese dove una delle poche testimoni dell'olocausto è obbligata a girare sotto scorta, non bastano più le frasi di circostanza o le buone intenzioni. Serve, invece, agire con i fatti. Quindi, partire dall'educazione dei ragazzi, fin dai primi gradi di istruzione, diventa fondamentale e risulta essere una delle poche armi disponibili contro l'odio dilagante degli ultimi anni. E quando sono proprio loro, i giovani alunni, a prendere l'iniziativa spontaneamente- dopo aver appreso la notizia- allora non ci rimane che riacquistare fiducia nel futuro. Questo è il messaggio che è arrivato da Varallo Pombia direttamente al senato della Repubblica e i ringraziamenti della senatrice Segre hanno riempito di gioia i ragazzi e inorgoglito i docenti. L'odio ha i giorni contati!

Torna su
NovaraToday è in caricamento