Sostegno didattico ed educativo al centro di piazza Donatello

Sarà gestito dall'associazione "Attivalamente e il corpo"

Sta per partire il progetto di aiuto compiti, sostegno didattico ed educativo, gestito dall'associazione Attivalamente e il corpo presso il centro polifunzionale di piazza Donatello.

“Attivalamente e il corpo” è un’associazione di promozione sociale che già da diversi anni collabora con le scuole novaresi e, in particolare, con la scuola secondaria di primo grado di via Juvarra. Proprio per questo ha deciso di prendere sede nel vicino centro polifunzionale di piazza Donatello. “Ci radichiamo ancora di più nel quartiere dove già da tempo lavoriamo maggiormente” spiega la presidente Raffaella Pasquale. Il trasferimento è avvenuto durante l’estate, periodo durante il quale l’associazione ha anche curato il restyling del centro polifunzionale, fornendo nuovi e moderni arredi ed occupandosi dell’imbiancatura.

Nel centro polifunzionale di piazza Donatello l’associazione “Attivalamente e il corpo” proporrà un ulteriore rafforzamento dei servizi di sostegno didattico presenti nel quartiere in una precisa logica di rete. Grazie ad accordi con la Parrocchia di San Francesco (che da tempo organizza gruppi di aiuto compiti per i bambini della scuola elementare) e con l’istituto comprensivo Bottacchi (scuola sperimentale che è salita anche alla ribalta nazionale per i progetti innovativi come la scuola senza zaino e le aperture pomeridiane), il team di psicologi ed educatori di “Attivalamente e il corpo” seguirà i ragazzi segnalati per portare avanti progetti individualizzati. “Per quattro anni abbiamo operato nella scuola media di via Juvarra con il progetto Il bandolo della matassa – racconta la presidente Raffaella Pasquale – Da fine ottobre, invece, per la prima volta saremo invece fuori dall’ambiente scolastico con una nuova progettualità condivisa”.

Inoltre, l’associazione fornirà una consulenza psicologica qualificata alle famiglie. “Anche in questo caso lavoreremo in un’ottica di rete” sottolinea Raffaella Pasquale. I beneficiari del servizio, che sarà erogato gratuitamente, saranno ragazzi e famiglie individuati dalla scuola e dai servizi sociali del Comune. Per informazioni scrivere a dott.raffaellapasquale@gmail.com

L’attività di sostegno didattico ed educativo si inserisce perfettamente nella cornice del progetto Gad che ha l’obiettivo di allargare la rete di legami e di collaborazioni intorno al centro polifunzionale di piazza Donatello, oltre a facilitare il coinvolgimento diretto delle persone nella vita collettiva, con un’attenzione specifica ai più giovani. “Siamo molto contenti di aver accolto in piazza Donatello l’associazione Attivalamente e il corpo, che di Gad è un partner fondamentale – dicono i responsabili del progetto–. Attività come queste rafforzano il ruolo del centro polifunzionale nel tessuto del quartiere e della città, uno spazio condiviso e animato da cittadini e realtà del terzo settore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto Gad è attivo dalla primavera del 2018 grazie all’impegno di una rete di associazioni operanti nell’ex consultorio, con capofila Territorio e Cultura Onlus, e al contributo di Fondazione Cariplo e della Fondazione della Comunità del Novarese. Per saperne di più sulle attività del centro è a disposizione quotidianamente uno sportello informativo all’interno della struttura come luogo di accoglienza e ricevimento. Gli orari di apertura di ottobre sono a disposizione sul sito di Agorà Donatello www.agoradonatello.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento