La Festa della Mamma: le origini, perchè si festeggia e cosa regalare

La Festa della Mamma 2020 cade il 10 maggio, ma la data cambia ogni anno. La motivazione è da ritrovarsi nell’origine della festa.

Foto presa dal web

La festa della mamma ha un’origine molto antica, ma è sempre stata celebrata in maggio. Si celebrava già in epoca pagana, al tempo dei Greci e dei Romani, dove era legata al culto delle divinità femminili e della fertilità e segnava il rapido passaggio dal gelido e bianco inverno alla colorata e sudata estate.

Da questi riti ai giorni nostri è passato molto tempo, ma lo spirito è sempre lo stesso, celebrare la donna nella più grande espressione della sua femminilità: la maternità.

Perché la data della Festa della Mamma cambia sempre

Quest’anno la Festa della Mamma cadrà domenica 10 maggio, ma la sua storia è molto travagliata. La prima volta fu festeggiata nel 1870 negli Stati Uniti con il nome di “Mother’s Day for Paece”, ossia il“ Giorno della Mamma per la Pace”, e fu promossa da Julia Ward Howe, un’attivista pacifista che lottava per l’abolizione della schiavitù.

L’iniziativa non ebbe molto seguito e nel 1908 fu riportata in auge da Anna Jarvis, un’altra attivista che organizzò il primo “Mother’s Day” della storia. Il successo raggiunto grazie a questa seconda celebrazione portò la ricorrenza all’attenzione del Congresso che nel 1914 la istituì come festività ufficiale, stabilendo di celebrarla la seconda domenica del mese di maggio, e questo spiega perché la data della Festa della Mamma è diversa ogni anno.

La Festa della Mamma in Italia

La Festa della Mamma è entrata in auge in Italia a partire dagli anni ‘50 grazie a due iniziative:

la prima, nel 1956, fu proposta da Raul Zaccari, allora senatore e sindaco di Bordighera, un comune della Liguria, che decise di proclamare la festa della mamma in collaborazione con l’associazione dei fiorai per promuovere delle iniziative commerciali;
la seconda invece, dell’anno successivo, fu ad opera di don Otello Migliosi, un sacerdote di Assisi, che organizzò una seconda festa della mamma, ma stavolta a carattere puramente religioso.

Nel 1959, dopo un acceso dibattito parlamentare, la ricorrenza diventò ufficiale e per qualche anno venne festeggiata l’8 maggio per poi essere spostata alla seconda domenica dello stesso mese come in molti altri paesi, tra cui gli Stati Uniti, il Giappone, l’Australia e il Sudafrica.

Cosa regalare per la festa della mamma

Se non avete idea di cosa regalare alla vostra mamma nel giorno della sua festa, ecco alcuni consigli utili e originali:

1. Prodotti di bellezza: idea regalo per la mamma beauty addicted, una maschera rilassante per il viso, oppure, un conditioner per prendersi cura dei capelli o ancora una crema per viso e corpo.

2. Servizio da tè: per la mamma che ama rilassarsi in compagnia delle amiche, il servizio da tè è sicuramente un'idea regalo originale ed elegante.

3. Set per giardinaggio: per la mamma dal pollice verde che ama prendersi cura del giardino o del terrazzo, potete optare per un set da giardinaggio completo di tutti gli attrezzi necessari per curare fiori e piante.

4. Profumo: chi vuole puntare sul classico, può optare per un profumo; l'importante è che sia il suo preferito!

5. Trattamento estetico: regalare un trattamente estetico è sicuramente una delle idee regalo più apprezzate. Cosa regalare? Vi consigliamo un bel massaggio rilassante e defaticante per gambe e schiena.

Cosa non regalare

1. Pantofole: dopo due mesi di lockdown, meglio un paio di sneakers. Anche le mamme hanno voglia di passeggiare.

2.Vaso porta fiori: lasciamo da parte il contenitore e pensiamo al contenuto: dopo tante settimane di stop, decisamente sì a fiori o piante: ne abbiamo sentito tutti la mancanza.

3. Soprammobili: i soprammobili alla lunga stancano, costituiscono un ingombro e rendono difficile spolverare. Anche le mamme più attempate hanno scoperto le meraviglie della connessione ipertecnologica. Nuove cuffie wireless e accessori hi-tech saranno una novità interessante.

4. Accessori per la cucina: in questi giorni di quarantena obbligatoria tutti, ma proprio tutti, ci siamo cimentati con la cucina. E tutti, ma proprio tutti, abbiamo desiderato pizze appena uscite dal forno a legna o sushi e sashimi o un particolare tipo di dolci. Buoni per il delivery del ristorante preferito saranno più che graditi.

5. Bijouterie: orecchini, collane e anelli sono accessori molto personali. A meno di non conoscere perfettamente i gusti della mamma, meglio ripiegare su qualcos'altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

  • Incidente a Oleggio, ciclista investito da un'auto

  • Vco, si ribalta e rimane incastrata fra le lamiere dell’auto: persona ricoverata

  • Verbania, pestano selvaggiamente due commercianti che li hanno rimproverati: arrestati tre giovani

  • Incidente a Casalino: schianto tra due auto sulla provinciale: tre feriti

Torna su
NovaraToday è in caricamento