← Tutte le segnalazioni

Altro

Novara, in Prefettura la Mostra Cimeli Militari Storici

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


Sarà aperta soltanto sino a lunedì 4 novembre la mostra che espone cimeli ed uniformi appartenenti alle Forze Armate ed al Museo Storico Aldo Rossini di Novara. È quindi importante approfittare di questa occasione in cui si possono ammirare, nel Salone d’Onore della Prefettura di Novara, oggetti, divise d’epoca, pubblicazioni, messi a disposizione e curati dagli uffici storici e stampa di Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Ass.ne Nazionale Carabinieri in Congedo, Guardia di Finanza, Ass.ni Combattentistiche e dal Museo Storico Aldo Rossini di Novara. L’aspetto principale di questa esposizione è però la grande opportunità di dialogare direttamente con gli uomini delle Forze Armate del presidio novarese. Con grande attenzione e preparazione accolgono il visitatore, illustrando la storia dei cimeli esposti, le caratteristiche tecniche che portarono all’evoluzione in campo militare e civile nell’utilizzo di mezzi e dispositivi. Viene illustrato l’impegno che attualmente le Forze Armate compiono nel quotidiano, per garantire servizi logistici, di sicurezza del territorio, nelle missioni di pace internazionali, nell’aiuto costante alle popolazioni civili in missioni operative quotidiane ordinarie e straordinarie. Il Capitano Gianvincenzo Giancontieri, con i “suoi uomini” del glorioso Reggimento Nizza Cavalleria (1), che dal 2015 ha sede nella Caserma di Bellinzago Novarese, illustra i cimeli esposti; il numero 1 che contraddistingue il Reggimento ci ricorda che è il primo, nato nel 1690 nel Ducato Sabaudo, erede dei Dragoni di Piemonte. La storia del grande valore di questi uomini, le battaglie ardimentose affrontate nei secoli, si coniuga all’attualità. Lo stesso impegno costante che oggi porta nelle strade italiane questi ragazzi, nell’Operazione “Strade Sicure”.  In questo momento operativi a Roma, Torino, Ventimiglia, Milano, nei punti sensibili come le stazioni, o la frontiera con la Francia, accanto ad altri reggimenti di Truppe Alpine. Non possiamo dimenticare l’impegno del Reggimento in ambito internazionale, nel 2015  e nel 2016 in territorio libanese, nell’operazione in aiuto alla popolazione civile di quei martoriati territori, sotto l’egida delle Nazioni Unite. L’Aeronautica Militare ha voluto rendere omaggio in modo particolare agli uomini che hanno fatto la storia del volo, esponendo documenti, divise, tute di volo, appartenenti agli anni quasi “eroici” della tecnica pioneristica dell’Aeronautica. Il P.M. Walter Berardi, curatore dello splendido Museo presente all’interno della Base Aerea di Cameri, ci presenta una serie di personaggi che sono parte dell’immaginario collettivo legato alle storiche imprese di volo dai primi decenni del XX secolo ad oggi. Una grande competenza storica contraddistingue Berardi, che con passione ed un’ottima interazione con il pubblico, porta l’interlocutore ad appassionarsi ai resoconti dei primi voli storici, anche sul territorio novarese. Ogni oggetto viene esposto accanto ad una pubblicazione che racconta la vita del personaggio legato proprio a quel cimelio, rendendo completa la conoscenza del periodo storico e della tematica trattata. La mostra sarà visitabile da sabato 2 a lunedi 4 novembre. Il 3 novembre l’orario sarà dalle ore 10 alle ore 19. Il 4 novembre dalle ore 10 alle ore 19. Ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
NovaraToday è in caricamento