Igor Volley, quarto successo per Novara in Champions League

Le azzurre superano per 3-0 il Minchanka Minsk nella quarta partita della Pool C e mantengono il comando a quota 12 punti

Foto di Andrea Marangon

Prosegue il percorso netto della Igor Volley di Massimo Barbolini in Champions League: le azzurre superano per 3-0 il Minchanka Minsk nella quarta partita della Pool C e mantengono il comando a quota 12 punti con quattro lunghezze di vantaggio su Lodz, secondo, prossimo avversario di Piccinini e compagne. Mvp del match l’argentina Yamila Nizetich, protagonista di una grandissima prestazione con 16 punti e il 61% in attacco.

Barbolini schiera Carlini in regia con Egonu in diagonale, Chirichella e Stufi al centro, Nizetich e Plak in banda e Sansonna libero; Hancharou si affida a Sakolchyk opposta a Salikova, Kalinouskaya e Valadzko centrali, Anisova e Hryshkevich schiacciatrici e Fedarynchyk libero.

Nizetich apre il match con il break del 3-1 (pipe) e poi fa 7-4 in maniout dopo una gran difesa di Plak, mentre Minsk, dopo il timeout di Hancharou, reagisce e rientra 8-7 con Valadzko. Novara non si distrae, Chirichella allunga alternando fast (10-8) e primo tempo (14-10) mentre Minsk sbaglia troppo (20-13) e poco dopo Nizetich conquista il set ball in parallela (24-15). Chiude ancora l’argentina, per il 25-16.

Tra le ospiti c’è in sestetto Kavalchuk (classe 1979) e l’esperta mancina innesca un testa a testa (4-4) rotto da tre ace in successione di Plak (7-4), cui replica Sakolchyk (10-8) a sua volta con una battuta vincente. Chirichella riprende la marcia (12-9), Egonu fa 15-10 in battuta e dopo Stufi (17-11) è la solita Nizetich a fare 19-12 a rete; Hancharou ferma invano il gioco, Chirichella fa 23-13 in fast e dopo il muro di Nizetich è un ace di Carlini (25-13) a chiudere il parziale.

Si riparte con due servizi vincenti di Nizetich (3-0) e Hancharou costretto a fermare il gioco sul 5-0, mentre Plak allunga in diagonale (9-3) e sfrutta il nastro per l’ace dell’11-4. Carlini di seconda scava il solco (14-6) e dopo la reazione di Anisova (pipe, 17-10) Barbolini cambia diagonale con l’ingresso di Camera e Bici. L’albanese va a segno tre volte in pochi scambi (100% per lei) fino al 24-19, poi Chirichella firma l’ace del 3-0 (25-19).

"Non abbiamo commesso l’errore, dopo due set vinti facilmente, di rallentare - ha commentato coach Massimo Barbolini - e non abbiamo mollato la presa. Questo 3-0 ci mette saldamente in testa alla classifica e adesso pensiamo subito al campionato perché ci aspetta una trasferta insidiosa".

Potrebbe interessarti

  • Come pulire il box doccia

  • La ciliegia: il frutto benefico per salute e bellezza

  • I farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • SOS Matrimonio: come vestirsi e cosa non indossare

I più letti della settimana

  • Incidente a Novara, perdono il controllo dell'auto e finiscono nella risaia

  • Novara, cede una grata in cortile: bimbo di cinque anni cade nel vuoto

  • Colpo da 20mila euro in banca, poi lo shopping a Novara: arrestato 21enne

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 15 e 16 giugno

  • Incidente a Prato Sesia, schianto fra auto e moto: ferito il centauro

  • Lite in strada a Novara: 23enne colpisce coetaneo alla testa con una catena, arrestato

Torna su
NovaraToday è in caricamento