Igor, quinto successo di fila: 0-3 contro Brescia

Le azzurre di Massimo Barbolini espugnano Montichiari in tre set e rinsaldano la terza posizione in classifica

Vittoria da tre punti per la Igor

Vittoria da tre punti, quinta consecutiva in campionato, per la Igor Volley di Massimo Barbolini, che espugna Montichiari in tre set e rinsalda la terza posizione in classifica. Premio Mvp per Stefana Veljkovic, mentre oltre alla top scorer Jovana Brakocevic, 17 punti, decisiva è anche la prova di Cristina Chirichella (15 punti e il 62% in attacco).

Brescia in campo con Mingardi opposta a Bechis, Veltman e Speech centrali, Degradi e Rivero schiacciatrici e Parlangeli libero; Novara con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic al centro, Courtney e Vasileva in banda e Sansonna libero.

Veljkovic fa il primo break a muro (2-3), Brakocevic allunga in parallela (4-6) mentre alla fast di Chirichella (6-8) replica l’ace di Rivero che ristabiliscec la parità (8-8). Brakocevic scappa di nuovo (10-13) e nonostante il timeout di Mazzola è Hancock ad allungare sul 13-17 con Veljkovic (15-19, primo tempo) e Vasileva (parallela dopo gran difesa di Courtney, 16-21) che tengono il vantaggio per Novara. A chiudere sono due colpi in fila di Chirichella, che alterna con ugual profitto primo tempo e fast, sul 19-25.

Brescia reagisce e va 5-2 con due punti di Mingardi, Chirichella ricuce lo strappo (5-5) ma Speech (8-6) e Rivero (11-7) riportano avanti le padrone di casa sul turno in battuta di Bechis. Sul 13-8 (Mingardi, maniout) c’è il massimo vantaggio per Brescia, Di Iulio e Gorecka entrano e propiziano una prima rimonta (15-14, muro di Chirichella); dopo il nuovo break di Rivero (19-15, diagonale vincente) è la polacca a strappare il servizio (19-16, maniout) e poi a firmare il break che porta al sorpasso sul 19-20. Brescia torna avanti con Speech (22-21), poi Hancock va in battuta e scardina la ricezione bresciana, propiziando due punti diretti a rete e mandando a segno in campo avversario una gran difesa. Finisce 22-25 con il punto firmato da Di Iulio.

Veljkovic fa subito break (ace, 2-3) mentre Sansonna in difesa propizia il break firmato prima da Chirichella (3-6) e poi da Courtney che alterna maniout (5-9) e potenza (6-11, diagonale a segno) e costringe al timeout Mazzola. Vasileva firma il 9-15, Degradi in battuta accorcia (12-15, ace), Novara scappa ancora 12-18 con la pipe di Courtney ma Mingardi trascina le sue al 17-19; sul 18-20, Veljkovic prma firma il punto del +3 in maniout, poi tiene le distanze sul 19-22. Un errore in battuta di Mingardi vale il match point e al secondo tentativo è Brakocevic a firmare il maniout del 21-25.

"Siamo riusciti a limitare la battuta di Brescia, fondamentale su cui puntano molto - ha commentato coach Massimo Barbolini - e da parte nostra siamo state sempre in partita, anche nel secondo set, quando eravamo sotto di 4-5 punti fino a pochi scambi dal traguardo. Sono contento per la squadra e per le ragazze che sono subentrate, sono riuscite a fare bene e a incidere sul secondo set e questo è importante per loro e per tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in montagna: novarese precipita e muore

  • Festa fra studenti in un locale al Ticino si trasforma in una lite

  • Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

  • Tragedia a Novara, si sente male al funerale del marito: morta 84enne

  • Arona, sul Lago Maggiore tornano le Frecce Tricolori

  • Dopo Sanremo, Bugo: c'è chi propone la cittadinanza onoraria

Torna su
NovaraToday è in caricamento