Igor Volley, Federica Piacentini promossa in prima squadra

Sarà lei a completare il reparto centrale già composto da Stefana Veljkovic, Cristina Chirichella e Valentina Arrighetti

Sale a tredici il numero di atlete legate alla Igor Volley di Massimo Barbolini per la prossima stagione sportiva: dopo aver fatto parte a più riprese del gruppo "seniores" nel corso dell'ultima Champions League tanto da essere presente anche alla finalissima vinta a Berlino, la centrale dell'under 18 azzurra, Federica Piacentini, è stata promossa in via definitiva in prima squadra. Sarà lei a completare il reparto centrale già composto da Stefana Veljkovic, Cristina Chirichella e Valentina Arrighetti.

Classe 2001, originaria di San Genesio, provincia di Pavia, dove ha anche mosso i primi passi "sotto rete", Federica Piacentini è reduce da un triennio nel vivaio azzurro, culminato nella vittoria del campionato di serie B2 con una formazione interamente under 18 e nell'argento alle finali nazionali under 18.

"Federica ha compiuto un percorso importante con il nostro settore giovanile - commenta il d.g. Enrico Marchioni - e la decisione di promuoverla in prima squadra è stata presa di concerto con l'allenatore, Massimo Barbolini, che ha avuto modo di conoscerla e apprezzarla nel corso del suo biennio novarese. Per raccontare la persona, oltre che l'atleta, credo sia sufficiente un episodio: subito dopo la finale di Berlino Federica è partita, saltando le premiazioni e la festa, per prendere un aereo che l'ha portata a Zurigo. Lì ad aspettarla c'era una nostra dirigente che l'ha riportata a Novara, dove è arrivata alle 3 del mattino... e alle 6 era già sveglia per partire con le compagne per le finali regionali under 18, che poi avrebbero vinto".

"La notte di Berlino è stata incredibile e indimenticabile - racconta la centrale azzurra, alle prese in questi giorni con l'esame di Maturità scientifica - ed è stata resa ancor più speciale dalla vittoria, il giorno dopo, delle finali regionali under 18. Sono orgogliosa e felice, farò di tutto per ripagare la fiducia della società e oggi, più che mai, sono riconoscente nei confronti di tutti gli allenatori che mi hanno seguita e cresciuta, da quelli dei tempi del minivolley, fino a Matteo Ingratta con cui abbiamo condiviso un percorso bellissimo. La prossima stagione? Sarà bellissima, non vedo l'ora di poter lavorare con tante atlete di livello internazionale e, guardando al mio ruolo, con persone come Cristina Chirichella, Stefana Veljkovic e Valentina Arrighetti che sono dei punti di riferimento importanti per crescere".

Parallelamente alla carriera sportiva, Federica porta avanti anche un percorso scolastico importante: ha chiuso la quinta liceo scientifico con la media superiore al 9 ed è attualmente alle prese con la Maturità. "Ho già fatto le prime due prove e ora mi preparo per l'orale ai primi di luglio. Finito questo percorso, però, non penso a fermarmi: l'obiettivo è quello di riuscire a iscrivermi anche all'università, anche se difficilmente potrò frequentare. Quale facoltà? Ingegneria informatica è la mia prima scelta".

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Gli alimenti che NON devono essere conservati in frigo

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente mortale a Trecate: perde il controllo della moto e finisce in una risaia

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

Torna su
NovaraToday è in caricamento