Igor Volley chiude il girone di Champions con la sesta vittoria consecutiva

È un risultato da record: è la prima formazione a chiudere la fase a gironi senza perdere alcun set

Con la sesta vittoria per 3-0 su altrettante partite giocate, si chiude la prima fase della Champions League della Igor Volley di Massimo Barbolini. È un risultato da record: con 18 set vinti e 0 persi, la Igor Volley è la prima formazione a chiudere la fase a gironi, da quando è stata introdotta l’attuale formula nel 2007, senza perdere alcun set. MVP del match, la regista statunitense Lauren Carlini.

Barbolini sceglie Carlini in regia con Bici in diagonale, Veljkovic e Chirichella al centro, Bartsch-Hackley e Plak in banda e Zannoni libero; Marchesi si affida a Helic opposta a Signorile, Bauer e Kloster centrali, Rankovic e Rodrigues schiacciatrici e Carocci libero.

Novara parte 4-0 e Marchesi ferma subito il gioco, Plak allunga in diagonale (7-2) mentre i muri di Rodrigues e Bauer riaprono il parziale sul 12-11 e un punto di Rankovic vale il sorpasso sul 13-14. Bici risponde a muro (15-14), Nizetich trova l’ace del 18-16 e poi chiude in pallonetto uno scambio infinito (20-18) mentre Cannes sbaglia troppo e si ritrova sotto 23-18 con l’ace di Carlini. Chiude Plak, in maniout, 25-20.

Carlini apre il set esaltandosi prima in difesa e poi a muro (4-3), Bici stoppa Rodrigues (8-6) e poi fa 9-7 in maniout, mentre Bartsch-Hackley in parallela (12-9) e Chirichella a muro (13-9) costringono Marchesi al timeout; Novara non si ferma e scappa 20-13 con Veljkovic, mentre Plak concretizza in attacco una gran difesa di Zannoni (22-13) e mette al sicuro il set. Il parziale si chiude poco dopo, con un errore in battuta delle francesi (25-18).

Marchesi prova ripetutamente a rivoluzionare il sestetto e Cannes reagisce partendo forte nel terzo set (1-4) ma Novara rimonta in fretta e, sul turno in battuta di Bici (ace, 5-5), trova prima il sorpasso sul 6-5 e poi scappa 8-5 con le francesi che fermano il gioco. Plak (10-6) e Carlini (14-9) vanno a segno in battuta, Bici allunga sul 19-14 e poi replica per il 20-15, sempre in maniout, mentre il muro di Veljkovic costringe ancora Marchesi allo “stop” sul 21-15. Finisce con un servizio vincente di Chirichella (ace, 25-15) a chiudere un break di 6-0 per le azzurre e il match.

Giorgia Zannoni: “Volevamo ritrovare subito il successo dopo la sconfitta di Monza e credo che ci siamo riuscite offrendo anche una buona prestazione. Personalmente sono contenta per la mia partita, lavoro ogni giorno per farmi trovare pronta quando c’è bisogno del mio contributo e occasioni come questa devo sfruttarle al massimo. Credo che abbiamo dimostrato una volta di più la forza del gruppo intero”.

Massimo Barbolini: “Complimenti alle ragazze, mandiamo in archivio una fase a gironi in cui abbiamo ottenuto uno score senza precedenti e dobbiamo esserne orgogliosi. Ora è tempo di guardare oltre, venerdì ci sarà il sorteggio e saremo testa di serie ma comunque, visto quanto è selettiva questa formula, qualsiasi avversario ci toccherà sarà una sfida tosta”.

Riccardo Marchesi: “Per noi era una partita importante e l’abbiamo affrontata sapendo che avremmo giocato in un bel contesto e contro un avversario tra i più forti in Italia e in Europa. Nel primo set abbiamo cercato di tenere testa alle nostre avversarie, poi purtroppo non abbiamo fatto altrettanto negli altri due”.

Igor Gorgonzola Novara – RC Cannes 3-0 (25-20, 25-18, 25-15)
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 4, Stufi ne, Camera ne, Plak 11, Nizetich 2, Piacentini ne, Chirichella 11, Sansonna (L) ne, Piccinini ne, Bici 12, Bartsch-Hackley 13, Zannoni (L), Veljkovic 9, Egonu ne. All. Barbolini.
RC Cannes: Kloster 2, Signorile 1, Szczurowska 1, Rodrigues 5, Bjarregard, Carocci (L), Bauer 5, Holzer 2, Helic 5, Grbic, Rankovic 14, Pallag ne. All. Marchesi.
MVP Igor Gorgonzola: Lauren Carlini.

Potrebbe interessarti

  • Quando e perchè cambiare le lenzuola

  • A Novara la prima procedura di radioterapia intra-operatoria

  • 5 rimedi naturali per allontanare le formiche da casa

  • Novara, nuovi trattamenti endoscopici mini-invasivi per l'obesità al Maggiore

I più letti della settimana

  • Bogogno, schianto fra auto e moto: gravissimo il centauro

  • Novara, rissa in pieno centro fra un gruppo di ragazzi

  • Verbania, 46enne ferito al collo per strada: è gravissimo

  • Cannobio, si trancia un dito mentre sta lavorando al supermercato

  • Druogno, incidente mortale: vittima un pensionato investito da un'auto

  • Novara, entra in un negozio del centro ed esce senza pagare: bloccato dalla titolare

Torna su
NovaraToday è in caricamento