L'attacco della Lucciola non gira, il derby cittadino è del Novara Basket

L’atteso derby cittadino sorride ai padroni di casa del Novara Basket, che sfrutta al meglio la pessima serata della Lucciola in fase offensiva. I ragazzi di coach Lazzarini pagano le conseguenze di un attacco senza idee e percentuali bassissime dal campo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Novara Basket 52 - 38 La Lucciola Basketball (14 - 10, 24 - 18, 34 - 26) Che la partita sia “sentita” dalle due squadre lo si intuisce fin dall’inizio, entrambe le formazioni faticano a produrre bel gioco ed il punteggio si mantiene basso e in equilibrio. Il primo allungo del match arriva a seguito della tripla di Mamone, che sigla il 14 - 8 a favore dei padroni di casa. La Lucciola, guidata in queste prime azioni da Tartaglia, riesce comunque a rimanere a contatto ma fallisce la tripla allo scadere che l’avrebbe riportata ad un solo possesso di distanza. Nei primi minuti della seconda frazione La Lucciola ha più volte l’occasione di riportarsi in parità, ma il canestro è stregato e i ragazzi di coach Ferrarese rispondono colpo su colpo alle (poche) marcature dei bianco-blu. A metà quarto il risultato recita 18 - 14, segno delle difficoltà al tiro di entrambe le formazioni. L’ultima azione è ancora della Lucciola, che tuttavia perde palla a pochi secondi dal suono della sirena e commette un ingenuo fallo antisportivo. Meistro fa 2/2 dalla lunetta ed il Novara Basket chiude il primo tempo sul +6. Coach Lazzarini prova a giocarsi la carta Villa, che segna subito 4 punti. La reazione sperata tuttavia non si vede e l’attacco ospite permane nella sua difficoltà ad essere efficiente. Dalla lunga distanza i bianco-blu non segnano e le iniziative individuali si tramutano troppo spesso in palle perse. A tre minuti dal termine del quarto Marchetto sigla il +10 che galvanizza il Novara Basket, dando invece un duro colpo al morale degli avversari. I padroni di casa toccano il +12 all’inizio dell’ultima frazione, Vetrella e Tartaglia provano a rispondere e a caricare i compagni, costringendo coach Ferrarese a chiamare timeout. Dopo il minuto di sospensione i bianco-rossi riprendono vigore e riconquistano la doppia cifra di vantaggio, mentre gli ospiti continuano a non trovare comode soluzioni al tiro. A tre giri di lancette dal termine Marini appoggia il +15 che chiude il match, condannando La Lucciola alla quarta sconfitta della stagione. Si ferma a quota tre la striscia vincente della Lucciola, che subisce un duro colpo in una delle partite più sentite del campionato. I ragazzi di coach Lazzarini, nel corso di tutti i quaranta minuti di gioco, non hanno mai trovato continuità in attacco, affidandosi troppo spesso a soluzioni individuali che non hanno prodotto alcun risultato degno di nota. Oltre alle zero marcature dall’arco e alla bassa percentuale dalla lunetta, a preoccupare è soprattutto la questione psicologica: si fa ancora troppa fatica a reagire nei momenti difficili del match e si cade troppo facilmente nella tentazione di cercare soluzioni individuali che possano sbloccare una fase di difficoltà. Tempo di analizzare i problemi e migliorare ne abbiamo...forza La Lucciola! Pavesi e compagni torneranno sul parquet venerdì 14 dicembre, quando affronteranno tra le mura amiche Equipe Italia Omegna, formazione al primo anno di Promozione ma che già sta dimostrando ottime qualità. Tabellino La Lucciola: Pavesi 2, D. Dongiovanni 4, Vetrella 7, G. Dongiovanni 2, Martelli 2, Garavaglia 1, Guarneri 2, Ruffa ne, Tartaglia 11, Cannavina 3, Rizzi, Villa 4. All. Lazzarini Tabellino Novara Basket: Marchetto 11, Recchia 2, Abruscato 12, Mamone 6, Tarlao, Farolfi, Marini 2, Torgano, Pirozzi 2, Savoini, Meistro 15, Gambaro 2. All. Ferrarese Forza La Lucciola!

Torna su
NovaraToday è in caricamento