homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Novara Pro Vercelli 1-1: parlano gli allenatori

Un pareggio che accontenta entrambi i tecnici quello ottenuto ieri tra Novara e Pro Vercelli. Baroni è soddisfatto dell'atteggiamento dei suoi, gli è mancata solamente la vittoria, ma ci sono buoni margini per fare bene

Se i tifosi non sono rimasti pienamente soddisfatti dello spettacolo regalato al Silvio Piola, è di diverso parere mister Baroni: "la svolta c’è stata, ho ritrovato il piglio della squadra che ha fatto punti, c'era l'atteggiamento giusto, siamo andati sotto nell’unico tiro in porta che hanno fatto durante la gara, abbiamo creato occasioni, abbiamo cercato di allargare il gioco anche se non era facile. Sono molto contento della prestazione dei miei ragazzi. Sottoporta dobbiamo trovare serenità. La palla di Evacuo è stata una sfortuna perché lui quelle palle non le sbaglia. Era una partita non facile, mi dispiace per il risultato, ci tenevamo particolarmente a regalare ai nostri tifosi una vittoria. Faragò praticamente è rientrato dopo un mese, sono contento della sua prestazione, non pensavo tenesse così tanto il minutaggio, ha riportato ordine e compattezza. Corazza, oltre al gol, ha fatto bene. Tutta la squadra ha tenuto le distanze, le misure. Noi prendiamo gol spesso alla prima occasione, è un peso non indifferente e anche per questo si deve dare maggior valore alla squadra che subito sotto si è ripresa. Un gol che ci può stare, ma dispiace. Mantovani ha portato spessore ed esperienza, era stato fermo molto tempo, sono già contento della sua prestazione. Nel secondo tempo abbiamo avuto un po’ meno lucidità, comunque hanno fatto bene, abbiamo solo concesso qualche giro palla, ma poi veniva sempre recuperata".

"Sono un mister imbattuto a Novara - esordisce così mister Foscarini - è stata una tappa importante da giocatore che ha sancito il mio passaggio all’Atalanta e lo è anche stata come esordio  da allenatore professionista contro il Novara in serie C1. Sono congetture che mi fanno pensare, ma non mi hanno mai chiesto di venire ad allenare qui. Ho trovato una grande squadra, l'unico rammarico è che siamo partiti bene, ma abbiamo trovato subito il pareggio, avevamo giocatori per far male, ma trovando il pareggio subito la partita è andata in un’altra maniera. Non siamo più riusciti a ripartire, la squadra mi è piaciuta tanto. Altro rammarico è che non riusciamo a finire in 11. Sono molto fiducioso nella salvezza, durante la settimana vedo l’atteggiamento giusto. La squadra non vuol subire, è da un po’ di tempo che abbiamo cambiato la mentalità. Il cattivo posizionamento che ci ha fatto prendere dei contropiedi dopo punizioni nostre. A volte abbiamo subito anche sulla fascia destra". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Sicurezza in città, controlli della polizia: denunciate 20 persone in 7 giorni

    • Cronaca

      Case popolari, buco da 26 milioni nei conti dell'Atc Piemonte Nord

    • Incidenti stradali

      Incidente stradale a Varallo Pombia: frontale tra due auto sulla statale 32

    • Sport

      Igor Volley, tre Azzurre alle finali del World Grand Prix a Bangkok

    I più letti della settimana

    • Piscine a Novara: gli impianti aperti quest'estate, gli orari e le informazioni

    • Grave incidente a Novara ovest: camionista incastrato nell'abitacolo, è grave

    • Cadavere di un uomo trovato nel Ticino

    • Omocidio di Ida Lagrutta: dopo cinque anni i carabinieri identificano l'assassino

    • Colpo al supermercato Md: arrestato pericoloso rapinatore, aveva agito armato

    • Omicidio Lagrutta e delitto di Oleggio: l'assassino è lo stesso

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento