Oleggio Basket nuovo acquisto: Benzoni diventa uno Squalo

L'ala grande - pivot classe 1980 ha firmato a Oleggio dopo due stagioni a Vigevano

Si muove il mercato dell'Oleggio Basket. Il reparto lunghi si chiude con l'arrivo di Daniele Benzoni, ala grande – pivot di 194 cm, classe 1980. L’atleta arriva da due stagioni a Vigevano, l’ultima in serie B dove ha giocato una media di oltre 27 minuti a partita realizzando 11.42 punti di media. Benzoni ritrova Olly Giacomelli, con cui ha condiviso l’esperienza di San Giorgio su Legnano e soprattutto Andrea Pilotti, con cui nel 2017/2018 ha vinto praticamente tutto a Vigevano. 

Nato a Garbagnate Milanese il 5 dicembre Daniele scopre la palla a spicchi a soli 17 anni, dopo oltre dieci anni da calciatore. L’unico anno delle giovanili è a Saronno e proprio qui assaggia già la allora B2; nella stagione 2003/2004 esordisce in B1 a Treviglio e poi ritorna a Saronno altri due anni in B2. Nella stessa categoria indossa anche le maglie di Borgomanero e Verona; nella sua carriera si ferma per due volte per un problema alla schiena, ma Daniele torna in campo sempre con le stesse motivazioni e nel 2008/2009, fino al 2012, indossa la maglia di Legnano, in Dnb. Il record di presenza è però alla Sangiorgese, “Benzo” approda nel 2012 e ci rimane per cinque stagioni, ricoprendo anche il ruolo di capitano. Nel 2017 accetta la sfida di C Gold e con i compagni di Vigevano vince tutte le partite e conquista la serie B che lo scorso anno gioca da protagonista.

Le parole del General manager Daniele Biganzoli: «Siamo molto soddisfatti di aver trovato un accordo con Daniele Benzoni, per le sue caratteristiche siamo sicuri sia il giocatore perfetto che va a completare il reparto lunghi insieme a Pilotti e Bertocchi. Grazie alla sua esperienza siamo anche certi potrà essere un grande aiuto nel percorso di crescita dei giovani che faranno parte del roster».

Le parole del Neo Squalo: «Sono molto contento di poter indossare la maglia di Oleggio per la prossima stagione, è per me una grande opportunità, ogni anno penso sempre sia l’ultimo e poi trovo sempre un nuovo stimolo. L’età avanza ma ritrovo sempre lo stesso entusiasmo, che porterò sicuramente a Oleggio insieme alla mia esperienza. Pilotti? Contento di ritrovarlo, e poi non è facile non essere il più anziano! Scherzi a parte, abbiamo lavorato bene insieme e continueremo a farlo. La prossima sarà una stagione intensa, Oleggio ha fatto un grande campionato ed è sempre difficile confermarsi, ma già solo ripetersi sarebbe ottimo, credere di poter fare anche qualcosa in più è un altro stimolo». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Le Frecce Tricolori su Novara: il decollo da Cameri della pattuglia acrobatica

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

Torna su
NovaraToday è in caricamento