Novara, la piscina coperta del Terdoppio non riaprirà: si lavora all'estivo

Troppo costosa la sanificazione degli spazi interni. Iniziano i lavori per la parte estiva

"Con le attuali regole, ad oggi, è impensabile pensare ad una riapertura della piscina coperta prima dell'estate". Queste le parole dell'assessore allo sport Marina Chiarelli sulla situazione della vasca interna dell'impianto sportivo del Terdoppio.

Da oggi infatti, 25 maggio, il Dpcm prevede che gli impianti sportivi possano riaprire: molte strutture private, soprattutto palestre, hanno ricominciato a lavorare, ma la situazione per le piscine è più complessa. "Bisogna tenere conto innanzitutto del fatto che la vasca interna dell'impianto del Terdoppio è sempre stata chiusa dal 1 giugno, se non con orari limitati - spiega Chiarelli - quindi non ci sarebbe grande differenza rispetto agli anni scorsi. Per poter riaprire la normativa attualmente prevede che ci sia una sanificazione dell'intero impianto ogni tre ore e ogni volta che una società lascia la struttura. Il prezzo è di 1,50 euro più iva al metro quadro, perchè deve essere fatta da una ditta specializzata essendo un impianto pubblico, quindi sarebbe una spesa altissima che nè il gestore nè il Comune possono sostenere. So che anche alcuni centri privati hanno scelto di non aprire proprio per i costi". Quindi, a meno che non cambino le regole per la disinfezione, la piscina interna rimarrà chiusa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In vista dell'estate però sono partiti i lavori per la piscina esterna. "La vasca ha delle corsie da 25 metri per il nuoto, che potrebbero essere utilizzate dalle società sportive, stiamo valutando - dice Chiarelli -. Il resto della piscina e degli spazi invece saranno aperti al pubblico: già da qualche settimana stiamo lavorando per la sistemazione. Intorno agli ombrelloni saranno posizionati dei cerchi per delimitare gli spazi, mentre l'ingresso in acqua sarà limitato, dato che la normativa prevede 7 metri quadri di spazio per ogni persona. La capienza ovviamente sarà molto ridotta: se prima potevano entrare 762 persone, ora dovrebbe essere possibile l'accesso a circa 200. La riapertura comunque sarà nei primi giorni di giugno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento