Una Lucciola spettacolare piega Omegna

Nell’ultimo incontro casalingo del 2018 i ragazzi di coach Lazzarini giocano una partita praticamente perfetta e superano la seconda forza del campionato. Pavesi e compagni, soprattutto in fase offensiva, riescono a mantenere un ritmo elevato per tutti i quaranta minuti, dando concretezza ai miglioramenti delle settimane precedenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

La Lucciola Basketball 85 - 74 Fulgor Omegna (24 -17, 47 - 36, 63 - 60) I padroni di casa partono forte, segnando sei punti nei primi novanta secondi di gioco. Omegna, guidata in questa prima frazione da Bovio, prova a rispondere ma non riesce a ricucire il mini-parziale novarese. Novara segna venti punti in sei minuti grazie anche ad un ispirato Tartaglia, in doppia cifra già al termine dei primi dieci minuti. I padroni di casa sono ordinati in attacco e riescono a costruire ottimi tiri che producono il +7 della prima sirena. Nella seconda frazione è Trionfo a trascinare l’attacco ospite, la cui difesa non riesce tuttavia a contrastare Novara, ancora ispirata nonostante i cambi. Ruffa ne segna quattro consecutivi, poi è la volta di Cannavina, positivo in entrambe le metà campo. A meno di cinque minuti dalla pausa lunga La Lucciola mantiene sette punti di vantaggio, che nel finale diventano undici grazie agli assist di capitan Pavesi e alle conclusioni di Villa, capace di segnare nove punti nel giro di pochi minuti. Al rientro dalla pausa lunga Omegna è determinata a recuperare e segna nelle prime quattro azioni consecutive, con uno straordinario Trionfo che si dimostra giocatore di categoria superiore. Dopo aver prodotto 47 punti nei primi venti minuti l’attacco di Novara non è più così brillante ed i padroni di casa iniziano ad affidarsi ad iniziative individuali. Nonostante la lieve flessione Novara mantiene qualche lunghezza di vantaggio anche grazie al 2+1 di Davide Dongiovanni. I bianco-blu tornano a +11 salvo poi prendere un parziale di 0 – 8 che fa andare su tutte le furie coach Lazzarini. Nel finale i padroni di casa sbagliano tre liberi consecutivi, concludendo così un quarto non certo positivo, soprattutto dalla linea della carità. Nell’ultima frazione Omegna segna la tripla del – 2, a cui risponde immediatamente Martelli con la stessa moneta. Bovio segna il 2+1 del 69 – 66 a cinque minuti dal termine, ma Novara non cede. Dopo un rimbalzo offensivo fondamentale di Guarneri è Tartaglia a prendersi canestro e fallo che riporta i suoi a +6, poi Lele Dongiovanni, con la classica tripla nonsense, scrive il +9 che pone di fatto fine al match. La Lucciola conquista una meritatissima vittoria contro la seconda forza del campionato, che prima di ieri era stata sconfitta solamente dalla capolista Borgoticino. I ragazzi di coach Lazzarini conducono per tutto il match, dimostrando nervi saldi durante la rimonta della Fulgor. Tutto il roster si iscrive a referto, a dimostrazione dell’ottimo attacco prodotto durante il match. Nel prossimo turno Novara sarà impegnata in trasferta a Verbania, con l’obiettivo di concludere al meglio questo 2018. Tabellino Novara: Pavesi 2, G. Dongiovanni 11, D. Dongiovanni 6, Ruffa 4, Tartaglia 24, Guarneri 4, Garavaglia 8, Vetrella 2, Villa 9, Cannavina 9, Martelli 6. All. Lazzarini Tabellino Omegna: G. Maulini, Bovio 24, Rabbolini 2, E. Ramenghi, Viscardi, Gavinelli ne, Cattaneo 6, R. Ramenghi 5, F. Maulini 3, Guala 7, Trionfo 27, Giacoletti. All. Lodetti Questi i risultati delle partite già disputate di questo ottavo turno: Polisportiva San Giacomo 59 – 78 Oleggio Junior Basket, Barberi Basket Borgosesia 75 – 81 Virtus Verbania. Forza La Lucciola!

Torna su
NovaraToday è in caricamento