Verbano Cusio OssolaToday

Escort rapinata e violentata dal "branco" a Verbania: stupratore arrestato a Milano

L'uomo era stato condannato a 10 anni, ma era latitante

É stato arrestato dopo cinque anni di latitanza in stazione Centrale a Milano uno dei componenti del branco che aveva stuprato una escort a Verbania.

Nel 2013, avevano accertato gli investigatori della Squadra Mobile, l'uomo aveva aggredito e rapinato una escort. Il giorno dopo aveva ripetuto il copione, ma questa volta lui e gli "amici" avevano anche violentato la loro vittima. Nel 2017, quattro anni dopo, lui e un complice erano stati condannati in contumacia a dieci anni di carcere, mentre altri due uomini del branco avevano scelto il processo con rito abbreviato. In realtà, però, lui in carcere non c'è mai finito, almeno fino a mercoledì, quando è stato fermato. 

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di Milano, guidati dalla dottoressa Maria Chiara Bacca, hanno arrestato in stazione Centrale a Milano, Oleg Vakun, ucraino di ventinove anni che deve scontare dieci anni di carcere per una condanna per i reati di violenza sessuale di gruppo, minacce, rapina aggravata e lesioni nei confronti di due escort. 

Escort rapinate e violentate

La latitanza del 29enne è finita in mattinata, quando gli agenti della Polfer - impegnati in normali controlli in Centrale - lo hanno notato mentre si aggirava tra i viaggiatori con fare sospetto. A quel punto, i poliziotti lo hanno fermato e hanno scoperto la condanna per quelle due folli aggressioni. 

In quei due blitz, sui quali aveva indagato la Mobile di Verbania, il 29enne si era finito un cliente e, una volta nell'abitazione, aveva colpito le vittime con un pugno per poi fare strada ai complici. Una delle donne - minacciata con un coltello - era anche stata violentata a turno, mentre entrambe erano state rapinate. A incastrare il branco erano stati proprio i telefoni rubati. 

Il 29enne, dopo tutte le verifiche del caso, ora si trova nel carcere di San Vittore. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento