Verbano Cusio OssolaToday

Coronavirus, le isole Borromeo si illuminano con i colori della bandiera italiana

Inoltre, il gruppo di Terre Borromeo dona 100mila euro all'ospedale di Verbania

L'isola Bella

Fasci di luci tricolore illumineranno le proprietà della famiglia Borromeo sul Lago Maggiore da venerdì 20 marzo. Una data che da mesi era stata annunciata come l’inizio della stagione turistica 2020 per Terre Borromeo.

"In questo difficile momento per il nostro Paese - ha annunciato Vitaliano Borromeo - l’iniziativa di accensione delle luci vuole essere un’occasione per aprire anche solo simbolicamente i nostri musei, i Palazzi Borromeo sull’Isola Bella e sull’Isola Madre, la Rocca di Angera sul versante lombardo. Con questo gesto, vorremmo dare inoltre un messaggio di vicinanza e speranza a tutti i dipendenti e a tutto il territorio. Le nuove misure per il contenimento dell’emergenza Coronavirus hanno stravolto i nostri programmi e le nostre aspettative di sviluppo ma dobbiamo essere forti e avere fiducia che le azioni di responsabilità che tutti stiamo mettendo in atto aiuteranno l'Italia a uscire da questa avversità".

Inoltre, Sag Srl, la società che amministra e gestisce le attività di Terre Borromeo (Isola Bella, Isola Madre, Rocca di Angera, Parco Pallavicino e Parco del Mottarone) interviene a supporto dell’emergenza sanitaria, stanziando 100mila euro destinati all’acquisto di sistemi e apparecchiature medico-sanitario per l’area di degenza semi intensiva dell’ospedale Castelli di Verbania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: a Novara è morto il prof. Eugenio Inglese, storico medico del Maggiore

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento