Verbano Cusio OssolaToday

Sul treno con oltre un chilo di eroina nella pancia: arrestato

L'uomo è stato fermato nella stazione di Domodossola dalla guardia di finanza. Altri due arresti per droga da parte delle fiamme gialle sui treni internazionali di passaggio nella stazione ossolana

La droga sequestrata dai finanzieri

Fermato per un controllo su un treno internazionale di passaggio nella stazione di Domodossola, è finito in manette per spaccio di droga. L'uomo, un 28enne di origine nigeriana, è stato infatti trovato con oltre un chilo di eroina nella pancia.

L'arresto è stato eseguito dai finanzieri della Compagnia di Domodossola, durante un controllo antidroga che le fiamme gialle svolgono sui treni di passaggio nella stazione ossolana, che si trova al confine tra Italia e Svizzera. L'uomo viaggiava su un treno notturno proveniente da Parigi e diretto a Venezia; i finanzieri lo hanno sottoposto a controllo e fatto scendere dal treno perchè mostrava un atteggiamento di particolare nervosismo. Incalzato dalle domande dei militari e non riuscendo a fornire spiegazioni convincenti è stato quindi accompagnato all’ospedale San Biagio di Domodossola per essere sottoposto ad un esame radiografico. Il referto ha mostrato la presenza di un’ingente quantità di corpi estranei nell’addome che, una volta evacuati, venivano quantificati in 90 ovuli contenenti oltre un chilo di sostanza stupefacente risultata poi essere eroina. Per il 28enne sono scattate le manette.

Un altro controllo ha portato all'arresto di una donna di 26 anni, di nazionalità nigeriana, che viaggiava su un treno proveniente da Milano e diretto a Ginevra. Anche in questo caso, i finanzieri si sono insospettiti dalla particolare agitazione della donna, e l'hanno fatta scendere dal treno e accompagnata presso l’ospedale San Biagio di Domodossola, dove, all’esito di esami radiografici, i medici hanno trovato nel corpo della donna 24 ovuli contenenti oltre 270 grammi di cocaina.

Un terzo arresto è stato invece effettuato grazie alla segnalazione di un cane antidroga, che su un treno proveniente da Basilea e diretto a Milano, ha segnalato il bagaglio di un cittadino di nazionalità dominicana. L'uomo, 28 anni, è stato quindi controllato dalle fiamme gialle, che hanno trovato all'interno della sua valigia cinque panetti che contenevano complessivamente 520 grammi di hashish.

La droga sequestrata dalla guardia di finanza ossolana avrebbero fruttato sul mercato illegale oltre 100mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus, dopo l'ordinanza della Regione l'annuncio di Conte: chiusa ogni attività produttiva non necessaria

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: a Novara è morto il prof. Eugenio Inglese, storico medico del Maggiore

Torna su
NovaraToday è in caricamento