Verbano Cusio OssolaToday

Derubavano i clienti fuori dai supermercati: arrestate due donne

Le ladre rubavano le borse dalle auto delle vittime, mentre queste ultime caricavano la spesa, e usavano soldi e carte di credito per fare spese. In tutto si sontano 16 furti per 30mila euro di refurtiva

Foto di repertorio

Sedici furti commessi fuori dai supermercato di Gravellona, Verbania e Baveno e circa 30mila euro di refurtiva. Due donne sono state arrestate oggi, martedì 12 marzo, dai carabinieri di Gravellona Toce con l'accusa di furto aggravato e indebito utilizzo di carte di credito e di debito.

Le due ladre, di 36 e 32 anni, entrambe dimoranti presso il campo nomadi di Senago, sono state raggiunte nel milanese dai militari dell'Arma dopo le indagini che hanno permesso di accertare la responsabilità penale delle donne nei 16 furti.

Il modus operandi

Le due donne agivano prevalentemente nei parcheggi adiacenti all'Ipercoop di Gravellona, all'Esselunga di Verbania e al Cash and Carry di Baveno. Approfittando del momento di distrazione dei clienti, nel momento in cui erano impegnati a caricare la spesa nel baule, rubavano le borse lasciate temporaneamente incustodite sui sedili anteriori delle auto, impossessandosi del denaro in contanti e delle carte custodite nei portafogli. A questo punto usavano i soldi e le carte per fare acquisti e prelievi per diverse migliaia di euro.

La refurtiva è stata quantificata dai carabinieri in circa 30mila euro. Le indagini svolte dai militari dell'Arma hanno permesso inoltre di accertare che le donne avevano commesso analoghi reati nei comuni di Pesaro e Rimini, sempre con le stesse modalità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Tragedia a Castelletto: muore investito dal camion della nettezza urbana

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • E' un rifugiato politico l'uomo che vagava a piedi con un coltello sulla A4: arrestato dopo 24 ore di ricerche

Torna su
NovaraToday è in caricamento