Verbano Cusio OssolaToday

Teatro: a Verbania arrivano "Le nozze di Figaro"

Venerdì 15 marzo, alle 21, al teatro Il Maggiore a Verbania va in scena "Le nozze di Figaro". Opera buffa con la musica di Wolfgang Amadeus Mozart. L’opera è coprodotta dal Teatro Nazionale di Gyor, dal Teatro Nazionale Csokonai, dal Teatro Nazionale di Debrecen e Co-Opera.

L’opera è coprodotta dal Teatro Nazionale di Gyor, dal Teatro Nazionale Csokonai, dal Teatro Nazionale di Debrecen e Co-Opera. L’allestimento è firmato per la regia dal poliedrico Mate Szavo, uno dei rappresentanti più popolari della nuova generazione della vita operistica in Ungheria. Le scene sono di Csorsz Khell e i costumi di Mari Benedek.

Dopo una serie di successi ottenuti in Ungheria e in Germania Le nozze di Figaro di Co-Opera approdano per la prima volta in Italia a Verbania in una lettura dell’Opera storica in chiave moderna. Infatti l’ambientazione sono le stanze di un hotel con wine house in cui prendono vita gli intrecci amorosi tra le i profumi inebrianti del vino.

L’opera viene, ovviamente, rappresentata in lingua italiana, ma viene eseguita con l’ausilio dei sopratitoli che, scorrendo sull’arco scenico del boccascena, favoriscono la comprensione del libretto.

L’Orchestra e il Coro del Teatro Nazionale di Gyor sono diretti da Istvan Sillo. Il cast d’interpreti, di grande valore, è composto da giovani ed affermati cantanti.

"Le nozze di Figaro", ossia La folle giornata (K. 492) è la prima delle tre opere buffe italiane scritte dal compositore salisburghese su libretto di Lorenzo Da Ponte; vengono rappresentate, per la prima volta, al Burgtheater di Vienna il 1° maggio 1786 e il testo, musicato da Mozart a ventinove anni, fra l’ottobre del 1785 e il 29 aprile dell’anno dopo, è tratto dalla commedia Le mariage de Figaro di Beaumarchais (autore della trilogia: Il barbiere di Siviglia, Le nozze di Figaro e La madre colpevole). L’opera ha conosciuto un successo straordinario fin dalle prime esecuzioni. Scriveva Mozart: «Non si parla che del Figaro, non si suona, non si strombetta, non si canta, non si fischia che il Figaro, non si va a sentire altra opera che il Figaro. Eternamente Figaro!».

Biglietti: on line www.ilmaggioreverbania.it/it/biglietti/; presso l’ufficio turismo (Iat) a Pallanza in via Ruga 44, dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17, e nelle sedi comunali (ufficio relazioni con il pubblico Urp - a Intra in via f.lli Cervi e a Pallanza in p.zza Garibaldi), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30.


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Tanti big per "Borgomanero in scena...e in gita"

    • dal 29 ottobre 2018 al 18 aprile 2019
    • Cinema Teatro Nuovo
  • Oltre il Palcoscenico: alla scoperta Teatro Faraggiana

    • dal 23 gennaio al 21 maggio 2019
    • Teatro Faraggiana
  • Teatro, Giacomo Poretti al Faraggiana

    • solo oggi
    • 21 marzo 2019
    • Teatro Faraggiana

I più visti

  • Tornano le Giornate Fai di Primavera: i luoghi aperti a Novara e in provincia

    • da domani
    • Gratis
    • dal 23 al 24 marzo 2019
  • Torna in città il Novara Street food Village

    • Gratis
    • dal 29 al 31 marzo 2019
  • Chocomoments: a Novara torna la festa del cioccolato artigianale

    • Gratis
    • dal 4 al 7 aprile 2019
  • Torna Taste Alto Piemonte: tre giorni per scoprire i vini del territorio

    • dal 30 marzo al 1 aprile 2019
    • Castello Visconteo-Sforzesco
Torna su
NovaraToday è in caricamento