rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità

Novara, un flash mob per chiedere più piste ciclabili e una "città 30"

Fiab, insieme ad altre associazioni, chiede l'abbassamento dei limiti di velocità per le auto e più ciclabili

Un flash mob per chiedere una "città 30".

Le associazioni Fiab Amici della bici, Novara Green, Legambiente e Pedala Dritto hanno promosso lo scorso sabato un flash mob sulle piste ciclabili di via Solferino e di corso XXIII marzo per richiamare l'attenzione alla salvaguardia delle piste ciclabili, spesso utilizzate come parcheggio, e non solo. "Chiediamo in particolare - spiegano le associazioni - che sia data attuazione a quanto già previsto dal PUMS per la realizzazione delle piste ciclabili in queste strade, cosi come in altre strade locali e principali particolarmente frequentate dagli utenti a piedi e in bici. Migliorare la sicurezza stradale per tutti gli utenti della strada è la prima e più importante ragione che porta a rivedere il regime delle velocità in ambito urbano, come ha previsto anche il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, approvato dal Comune di Novara il 21 novembre 2022. II 55% delle morti nelle nostre città è dovuto a sole tre cause: eccesso di velocità, mancata precedenza ai pedoni sugli attraversamenti, guida distratta e pericolosa. Secondo le associazioni proponenti, il percorso per ridurre la mortalità sulle strade e migliorane la vivibilità non può prescindere dall'adozione di una legge quadro nazionale delle "città 30" che possa indicare in modo chiaro la direzione comune da seguire, agevolando il cambiamento e supportando le amministrazioni di ogni colore politico".

"Perché conviene la "città 30"? - concludono le associazioni - Riduce l'incidentalità e i morti e i feriti in strada; contrasta l'inquinamento; migliora la vivibilità delle nostre strade; favorisce gli spostamenti a piedi e in bicicletta; non penalizza il traffico veicolare ma lo adatta ai contesti attraversati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara, un flash mob per chiedere più piste ciclabili e una "città 30"

NovaraToday è in caricamento