rotate-mobile
Attualità Rizzottaglia

Odontoiatria per tutti, aperto alla Rizzottaglia l'ambulatorio del dentista solidale

Il progetto prevede una proposta di odontoiatria solidale che coinvolgerà inizialmente 200 studenti della primaria Levi

Con le prime visite è partito a Novara il progetto "Odontoiatria per tutti", nato dalla sinergia tra l'associazione Territorio e Cultura Odv, l'Istituto Comprensivo Bottacchi, l'Asl Novara e l'associazione Agorà. 
Il progetto prevede una proposta di odontoiatria solidale a beneficio della popolazione scolastica novarese, individuando l’Istituto Comprensivo Bottacchi come luogo di realizzazione del primo intervento sperimentale che coinvolgerà inizialmente 200 studenti della primaria Levi.

L'ambulatorio di "Odontoiatria per tutti" ospitato all'interno dei locali del centro polifunzionale di piazza Donatello, e vede in campo un gruppo di odontoiatri volontari con il professor Vincenzo Rocchetti coadiuvato dalla dottoressa Anna Agnone, dal dottor Sebastian Giamboi e dal dottor Matteo Confaloni. 
Nello spazio di Agorà è stato installato un riunito odontoiatrico concesso gratuitamente grazie alla collaborazione di Gustavo Donadio e ai collegamenti elettrici effettuati da Federico Aimone.

"L’intervento di odontoiatria solidale - sottolineano Giacomo Balduzzi e Davide Servetti, ricercatori universitari e collaboratori dell’Associazione Territorio e Cultura Odv - offre un sostegno concreto a bambini e famiglie per la prevenzione dentale fornendo utili indicazioni per l’attuazione della legge recente regionale. Il progetto, nella sua operatività, potrà trovare utili e importanti sinergie con le altre attività in corso nel quartiere Rizzottaglia, che l’associazione sta portando avanti, insieme a una vasta rete di supporto e con la fattiva collaborazione dell’Istituto Bottacchi nell’ambito del progetto Costellazioni Urbane, coordinato dal Comune di Novara e supportato da Fondazione Cariplo. Siamo grati anche al dottor Angelo Penna e alla Asl di Novara che ha voluto offrire fin dal principio la propria fattiva collaborazione per questo progetto e che istituirà l’albo degli odontoiatri volontari, come previsto dalla stessa legge regionale e dal protocollo d’intesa che è stato firmato dai rappresentanti di Territorio e Cultura Odv, dall’Asl di Novara, dall’Istituto Bottacchi e da Agorà Donatello". 

Durante la presentazione rivolta a genitori e insegnanti per Territorio e Cultura sono intervenuti Maurizio Genoni e Gianenrico Guida. Genoni ha inserito il progetto all’interno dell’attività di TeC che opera attraverso interventi strutturali e sociali a favore del territorio mentre Guida ha illustrato il contenuto che "prevede la
realizzazione di progetti di odontoiatria solidale a favore delle fasce più deboli della popolazione e individua come principali mezzi la co-progettazione e la collaborazione tra Aziende sanitarie regionali, professionisti volontari ed Enti del Terzo settore. L’Associazione Territorio e Cultura, cogliendo positivamente l’iniziativa del gruppo di professionisti volontari, ha elaborato una proposta progettuale di odontoiatria solidale a beneficio della popolazione scolastica novarese, individuando l’Istituto Comprensivo Bottacchi come luogo di realizzazione del primo intervento sperimentale. L’Associazione Territorio e Cultura Odv ha aperto un fondo per il finanziamento del
progetto, il quale, grazie ai contributi liberali della Fondazione De Agostini e di Confindustria Novara Vercelli Valsesia, è attualmente dotato di 7.500 euro. 
Le prestazioni di odontoiatria solidale si rivolgono a soggetti riconosciuti in condizioni di vulnerabilità sociale".

L’Istituto Bottacchi ha collaborato a promuovere l’iniziativa sollecitando le famiglie a partecipare, a partire dalla Levi, "Una esperienza pilota, un territorio di sperimentazione – le parole della dirigente scolastica Alba Marina Albanese – in cui il nostro plesso
diventa l’antenna dei bisogni del territorio. Sono 200 gli
alunni interessati". 

Un intervento in chiave preventiva come ha sottolineato il professor Rocchetti, "La legge è nata per aiutare le persone meno fortunate a usufruire delle cure odontoiatriche. Se il terzo settore si fa carico dei costi si possono evitare problematiche future. In questo caso
l’iniziativa è rivolta ai bambini, in altre realtà anche agli
anziani, e grazie a Territorio e Cultura si concretizza a Novara. Due le fasi: la prima di screening con le visite effettuate da professionisti volontari e la seconda con la valutazione dei risultati, il riepilogo dei casi che richiedono un intervento terapeutico e la proposta di intervento ai pazienti interessati". 

Piena collaborazione da parte di Agorà Donatello, inafatti "I locali del centro polifunzionale di piazza Donatello sono a disposizione per le varie fasi del progetto - ha concluso il presidente Enrico Zaninetti -, dall’ambulatorio vero e proprio allo spazio riservato al colloquio con i genitori. Lo screening offrirà il quadro da cui partire".

Continua a leggere su NovaraToday
Seguici anche su Facebook e sul nostro canale WhatsApp

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odontoiatria per tutti, aperto alla Rizzottaglia l'ambulatorio del dentista solidale

NovaraToday è in caricamento