Lo chef Cannavacciuolo torna su Sky con un nuovo cooking show girato nel novarese

Dal 12 novembre parte la "Antonino Chef Academy", in cui dieci giovani e talentuosi cuochi si sfideranno per aggiudicarsi un posto ai fornelli della celebre cucina di Villa Crespi

Il cooking show è stato girato a Oleggio Castello

Antonino Cannavacciuolo torna in Tv. Lo chef stellato, campano di origini ma novarese d'adozione, porta in televisione un nuovo cooking show, girato nel novarese, al Castello Dal Pozzo di Oleggio Castello.

Dal 12 novembre arriva infatti su Sky "Antonino Chef Academy", in cui dieci giovani e talentuosi cuochi si sfideranno per aggiudicarsi un posto ai fornelli della celebre cucina di Villa Crespi.

Villa Crespi di Cannavacciuolo è il miglior ristorante in Italia e il terzo nel mondo

Lo chef Cannavacciuolo, che vestirà i panni del professore, guiderà i dieci giovanissimi aspiranti chef - tutti tra i 18 e i 23 anni - che, a seguito di un percorso formativo, si sfideranno, superando delle prove in cui dovranno mettere in campo tutte le conoscenze professionali e personali in loro possesso per dimostrare di essere all’altezza della cucina di uno dei ristoranti più esclusivi d’Italia: Villa Crespi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo format, produzione originale Endemol Shine Italy per Sky, andrà in onda tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno e in streaming Now Tv.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento