Arona: tutti i segreti del cioccolato

L'azienda Laica ha aperto le porte del suo stabilimento con i choco days e i corsi di degustazione. Fotogallery!

Andrea e Lucia Saini

Hanno fatto registrare anche quest'anno il tutto esaurito le tre giornate, per il terzo anno consecutivo, dei cosiddetti "Choco days", ovvero visite guidate gratuite nello stabilimento della fabbrica di cioccolato Laica di via Vittorio Veneto. Stesso ottimo risultato è stato ottenuto dai corsi base di degustazione del cioccolato, anch'essi gratuiti, che hanno "formato" 80 persone.

La solida realtà industriale aronese è nata nel 1946 con Lino Saini, l'azienda ora è guidata da tre dei suoi sei figli: Andrea, Fabio e Lucia che ciascuno con le proprie capacità e passioni ogni giorno rinnova la tradizione migliorando e ingrandendo il raggio d'azione. Laica ha infatti un fatturato di quasi 49 milioni di euro, 250 dipendenti stagionali (negli anni '90 quando l'azienda passò da Lino ad Andrea ne contava 30) e produce 350 tipi di cioccolato.

"Ci vogliono circa 2 anni per far entrare in commercio una linea di cioccolato - spiega l'ad Andrea Saini - invece il processo produttivo dura circa 11 ore. Qui si lavora h24 da agosto ad aprile. Le fasi di lavorazione prima di ottenere la materia prima su cui lavorare sono molteplici, ma la tostatura è la chiave di violino del processo, se viene fatta male il lavoro successivo è tutti inutile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento