rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Atc, inaugurati 16 appartamenti ecologici in via San Bernardino da Siena

16 appartamenti con classe energetica A4: in via San Bernardino da Siena inaugurati i primi alloggi rinnovati da Atc. 

“Un fabbricato all’avanguardia ma, soprattutto, un nuovo concetto di case di edilizia popolare che, grazie alla presenza di alti contenuti tecnologici, punta a un importante contenimento dei costi delle utenze e alla cura dell’ambiente. Un passo contro il degrado e verso il futuro”. Lo dichiara Marco Marchioni, presidente di Atc Piemonte Nord, commentando l’inaugurazione della palazzina di via S. Bernardino da Siena 16 a Novara, una delle sette che fanno parte del complesso ex Demanio risalente agli anni ’50 e divenuto poi di proprietà dell’Agenzia territoriale per la casa, i cui lavori di ristrutturazione, durati un paio d’anni, sono stati ultimati di recente. Al taglio del nastro, avvenuto mercoledì 1 dicembre, hanno partecipato amministratori pubblici e tra questi l’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, e il sindaco di Novara Alessandro Canelli. Per Atc Piemonte Nord, oltre al presidente Marchioni era presente anche il direttore generale Roberto Ghiglione.

“Quello che abbiamo realizzato nell’area delle ex Caserme è un intervento pionieristico in tutto il Piemonte e uno dei primi in Italia – spiega Marchioni – valutato che la palazzina che consegniamo all’edilizia popolare e dunque in prospettiva a 16 famiglie che ne hanno bisogno, è unica nel suo genere edificata da un ente pubblico. Si tratta, dunque, di un’opera pilota che ci auguriamo di poter replicare quanto prima anche altrove, a partire proprio dal recupero dell’intero complesso di via S. Bernardino. L’emergenza Covid-19 ha ritardato i tempi del cantiere – sottolinea nella nota il presidente di Atc Piemonte Nord – ma non ci ha impedito di raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati e che consideriamo storico per Novara e i novaresi. Nella sostanza andiamo a recuperare in maniera intensiva una parte nevralgica della città, consegnando 16 alloggi di circa 60-70 metri quadrati l’uno
distribuiti su due piani e composti da due camere, soggiorno, cucina e bagno, e in grado con semplici modifiche di poter ospitare persone con handicap. Alloggi – ribadisce Marchioni – che sono stati realizzati con profilo nZEB, ovvero ad energia quasi zero, con la riqualificazione dell’involucro e il rifacimento di tutti gli impianti con l’integrazione di pannelli fotovoltaici e solari. Ringrazio tutti coloro che hanno dato il loro contribuito all’opera e in particolare l’assessore Caucino – conclude Marchioni – per il fattivo interessamento e l’attenzione che l’amministrazione piemontese attualmente in carica ha dimostrato verso questo progetto e continua a dimostrarci ogni giorno”. I lavori di
recupero, lo ricordiamo, sono costati complessivamente 2 milioni e 53 mila euro, finanziati in parte grazie a fondi europei Por-Fesr (781 mila euro circa) e la restante parte da fondi regionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atc, inaugurati 16 appartamenti ecologici in via San Bernardino da Siena

NovaraToday è in caricamento