rotate-mobile
Attualità

Novara: botti vietati ma solo in alcune zone della città

Vietati petardi e fuochi d'artificio vicino a ospedali, case di riposo, canile e centro storico

E’ stata firmata dal Sindaco di Novara Alessandro Canelli l’ordinanza “per la tutela delle persone e degli animali dai possibili danni derivanti dall’uso di materiale esplodente, utilizzo di fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici dal giorno 30 dicembre 2019 al giorno 2 gennaio 2020”.

L’ordinanza vieta l’”utilizzo di petardi, botti e articoli pirotecnici di ogni genere dal giorno 30 dicembre 2019 al 02 gennaio 2020 a distanza inferiore di 200 metri da Piazza della Repubblica, dalla Cupola di San Gaudenzio (Via Ferrari angolo Via Antonelli), dall'Ospedale Maggiore della Carità, dalla Clinica San Gaudenzio (Via Bottini), dalla struttura sanitaria di Viale Piazza D'Armi, dalle case di riposo Fondazione S. Maria (Pernate Viale dei Tigli), I Tigli (Via Udine), San Francesco (Viale Roma), Mater Dei (Via Perazzi), Divina Provvidenza (Via Galvani), De Pagave (Via Lazzarino) e dal Canile di Via del Gazzurlo”.

“L’ordinanza – spiega il Sindaco Canelli - ha come obiettivo la tutela delle persone che si trovano ricoverate in ospedale o che sono ospitate da strutture per anziani, dei bambini, degli animali.  In città non sono mai stati segnalati infortuni significativi legati al lancio di petardi, ma occorre comunque tenere alta l’attenzione”.

L’inosservanza delle disposizioni previste sarà punita con una sanzione pecuniaria da 25 a 500 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novara: botti vietati ma solo in alcune zone della città

NovaraToday è in caricamento