Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità Cameri

Cameri, nessun rincaro per la mensa scolastica fino alla fine dell'anno

Da gennaio tariffe rimodulate, con una serie di agevolazioni e sconti in base all'Isee e al numero di figli

Mensa scolastica: fino a dicembre nessun rincaro per le famiglie di Cameri. Ad annunciarlo, il Comune in una nota stampa.

Da gennaio, fanno sapere dall'amministrazione comunale, scatta il nuovo piano finanziario con una serie di agevolazioni e sconti in base all’Isee e al numero dei figli. Gli aumenti saranno contenuti tra i 60 e gli 80 centesimi a bambino (senza calcolare ulteriori riduzioni): "Come preventivato, infatti, i costi per il servizio di mensa scolastica - spiegano dal Comune - hanno subito un incremento dovuto alla gestione dei lunch box da distribuire nelle aule (e non più in un’aula centralizzata) e al rispetto delle normative anti Covid-19. Un aumento che per tutto il 2020 non è ricaduto sulle famiglie, perché l’amministrazione comunale ha deciso di farsene carico stanziando circa 17mila euro. Oltre alla spesa per l’acquisto (10mila euro) per quattro carrelli scaldavivande da impiantare davanti alle aule così da superare l’iniziale problema dei pasti che arrivavano ai bambini non sufficientemente caldi. Da gennaio, invece, il tariffario sarà rivisto e rimodulato con nuove fasce di agevolazioni".

Queste le nuove tariffe previste dal 2021: per la famiglie con Isee fino a 7500 euro tariffa a 4,15 euro; per le famiglie con Isee tra 7501 euro e 12450 euro tariffa a 4,80 euro; per le famiglie con Isee tra 12451 e 13mila euro tariffa a 5,39 euro; per le famiglie con Isee oltre 13mila euro tariffa a 5,85 euro.

"L’amministrazione comunale di Cameri, diversamente da quanto accaduto in Comuni limitrofi è riuscita a gestire in maniera ottimale le trattative con la ditta - sottolineano dal Comune - evitando interruzioni del servizio che è stato garantito fin dal primo giorno di scuola. Contenuto al minimo, inoltre, anche il rincaro concordato con la ditta stessa (sempre con riferimento ad altri comuni)".

"Evidentemente questa nuova gestione dei pasti - ha commentato l’assessore all’Istruzione Pierangelo Toscani - ha comportato una serie di adeguamenti nel servizio, con relativi costi. Abbiamo però ottenuto fin dal primo giorno di scuola un servizio più che soddisfacente, pur nelle difficoltà quotidiane, mai interrotto, senza andare ad incidere sulle famiglie. Per il 2021 il tariffario è stato rimodulato ancora una volta andando incontro alle esigenze delle famiglie più bisognose, o con più figli. Continueremo a monitorare la situazione, consapevoli che in momenti come questo è un successo aver garantito, sempre, l’erogazione regolare dei pasti ai bambini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameri, nessun rincaro per la mensa scolastica fino alla fine dell'anno

NovaraToday è in caricamento