Attualità Cameri

Cameri, proprietario di un locale: “Da noi Green pass anche al bancone”

E' la scelta di Paolo Romeo, proprietario di Nonsolovino: "Correttezza ed equità"

Per accedere ai servizi del bar, bancone compreso, occorre essere vaccinati, punto. Ha scelto così Paolo Romeo, proprietario di “Nonsolovino” a Cameri. Nel suo locale il Green pass è da esporre anche se si beve un caffè al bancone, altrimenti si può essere serviti ugualmente, ma all’esterno.

"Supportiamo i negozi locali" e il commerciante diventa virale sul web

“E’ una questione di correttezza e di equità rispetto a chi il vaccino lo ha fatto. Vaccino, benedetto o maledetto a seconda delle opinioni, che chi lo ha accettato si è assunto reali e personali rischi sanitari ma lo ha fatto per il bene di tutti. E ha deciso di vaccinarsi anteponendo il “bene” della comunità in cui vive e lavora, e della società con cui condivide diritti e doveri, alle proprie legittime opinioni personali. Bene: come abbiamo contestato la boiata dell’aperitivo da asporto in zona rossa, le scuole erano chiuse e invece il “popolo dello spritz” poteva bighellonare ovunque, ricordate, oggi contestiamo questa nuova boiata del bancone aperto a tutti”. Con qualche cliente c’è stato qualche scambio di opinioni, ma poco importa: “Qualcuno ci ha detto che i decreti dicono diversamente, - spiega Romeo – quegli stessi decreti che però spesso si contestano e che invece ora valgono? A noi poco importa, noi abbiamo scelto così”.

E aggiunge: “Fosse solo un caffè e via, ma siamo il paese degli escamotage e una pausa diventa sempre il pretesto per rimanere fuori ore, clienti senza Green pass possono bivaccare a lungo al bancone in assoluta tranquillità senza mascherina e clienti con Green pass seduti nello stesso spazio ma senza scorrazzare. 

Vogliamo bene a tutti, ma in questo preciso momento storico ci sentiamo più vicini e solidali al popolo dei vaccinati. Perché altrimenti passa l’altro paradosso per cui i vaccinati diventano gli untori. Libertà? Benissimo: i non vaccinati sono liberi di scegliere un bar diverso dal Nonsolovino, non porteremo sicuramente rancore. Perderemo qualche cliente? Pazienza. Ma per noi la coerenza e l’equità sociale arrivano prima degli incassi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameri, proprietario di un locale: “Da noi Green pass anche al bancone”

NovaraToday è in caricamento