rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità

Triplicano le bollette degli impianti sportivi novaresi, ma nessuna chiusura in vista

Nonostante l'aumento dei costi non sono previste chiusure per la piscina e i palazzetti gestiti dal Comune

Le bollette degli impianti sportivi novaresi sono triplicate, ma per ora non è prevista nessuna chiusura.

Le voci su possibili chiusure degli impianti comunali si sono moltiplicate nelle ultime settimane, ma vengono smentite dall'assessore allo Sport Ivan De Grandis. "Non sono previste chiusure per l'aumento dei costi - spiega De Grandis -. Certamente le bollette sono aumentate moltissimo negli ultimi mesi, ma per ora non prevediamo di assolutamente di chiudere".

Il Comune di Novara infatti paga le bollette per la piscina del Terdoppio di Sant'Agabio, per il pala Dal Lago di viale Kennedy e per il Celestino Sartorio di viale Verdi. "Tutti questi impianti rimarranno aperti - spiega l'assessore -. Le spese per le utenze sono più o meno triplicate e ovviamente stiamo aspettando gli aiuti dal Governo, che dovrebbero arrivare dopo le elezioni. Anche i Comuni che non hanno impianti sportivi si trovano in difficoltà, ma per ora il Comune di Novara è in grado di coprire i costi. Certamente sarà necessario un intervento, ma ribadisco che le voci su possibili chiusure sono infondate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triplicano le bollette degli impianti sportivi novaresi, ma nessuna chiusura in vista

NovaraToday è in caricamento