Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Arriva il cioccolato solidale di Anffas onlus con i mastri artigiani cioccolatieri di Oleggio

S’intitola #NataleInFamiglia la campagna di doni solidali in occasione delle festività

S’intitola #NataleInFamiglia, la campagna di doni solidali in occasione delle festività, pensata e realizzata da Anffas onlus Borgomanero; campagna il cui ricavato sarà interamente devoluto alla riorganizzazione dei centri diurni e all’allestimento di laboratori multimediali a distanza.

Com’è noto, l’emergenza sanitaria Covid-2019 ha costretto, per motivi di sicurezza, i servizi diurni di Anffas onlus Borgomanero, così come quelli di tutte le organizzazioni che si occupano di persone disabili, a sospendere le attività abituali, modificando la quotidianità di utenti e famiglie. Una situazione imprevista e complicata che ha creato forti limitazioni e problemi ulteriori a chi già, normalmente, conquista con fatica un proprio spazio e una quotidianità possibili.

Anffas onlus Borgomanero ha, negli scorsi mesi, messo in campo tutte le sue risorse per “rimanere vicini anche se lontani” attivando progetti come “Non perdiamoci di vista” che ha fornito un sostegno a distanza ad utenti e famiglie; il tutto per non disperdere quel senso di famiglia che l’organizzazione coltiva da sempre e che si può provare anche fuori casa, quando si trova un luogo dove star bene. Purtroppo, la situazione di difficoltà si è prolungata e anche oggi la gestione dei centri diurni e, in generale dei servizi dedicati alle persone disabili, non è tornata alla normalità; con problematiche organizzative ed economiche importanti. Per questo, Anffas onlus Borgomanero sceglie di dedicare la campagna #NataleinFamiglia 2020, che prevede il lancio della nuova linea di prodotti “Che PaCiocco” in collaborazione con MARC Mastri artigiani cioccolatieri di Oleggio, al sostegno dei centri diurni e dei laboratori multimediali a distanza.

“Lanciare una campagna Natale oggi – spiega la direttrice di Anffas Borgomanero Laura Lazzarotto – non è una semplice richiesta di donazioni ma significa rendersi visibili, tentare di recuperare lo spirito del dono, della famiglia, della festa. Ogni giorno siamo assillati da notizie terribili: a marzo è stato uno choc unito all’ansia, alla paura e alla speranza che non succedesse più. Invece, ci ritroviamo in una situazione analoga e le persone, soprattutto le più fragili sono stanche, impaurite, provate dalla mancanza di contatto con l’esterno. L’ulteriore sfida, oggi, è credere che possiamo farcela, non lasciando indietro i più deboli. Ecco perché abbiamo fatto partecipare le famiglie, con la loro viva voce, attraverso interviste video, al racconto di questa campagna Natale (vedi il sito www.anffasborgomanero.it): per dare un messaggio corale di speranza e resilienza”.

“Abbiamo scelto #NataleInFamiglia” – continua la direttrice Lazzarotto - perché come associazione, ogni giorno, ci prendiamo cura delle relazioni con le famiglie. Fino a poco tempo fa erano le famiglie e i nostri ragazzi ad entrare nei centri; oggi siamo noi ad entrare nelle loro case. Lo abbiamo fatto attraverso i video di “Non perdiamoci di vista” e continuiamo a farlo, grazie al lavoro instancabile degli operatori. Attraverso i laboratori multimediali e l’utilizzo di strumenti come computer, tablet, lavagne interattive e collegamenti in streaming le persone con disabilità possono trovare una nuova modalità per raccontarsi fruendo di un’interazione vera e propria e proseguendo, così, il proprio percorso educativo anche a distanza. In questo senso, i concetti di casa e centro diurno si intersecano, senza troppe differenze, in compagnia di un’unica grande famiglia allargata”.

Anffas, come una seconda famiglia quindi. “Certamente, e lo dico soprattutto in qualità di papà – spiega il presidente di Anffas onlus Borgomanero Fiorenzo Agazzini – perché in questi mesi il sostegno di Anffas è stato fondamentale per non perdere la bussola e non far fare ai nostri ragazzi troppi passi indietro. Nei giorni precedenti al Natale, con tutte le misure del caso, andremo con il nostro pulmino a fare gli auguri alle famiglie e ai ragazzi. So che lo sanno già ma voglio ribadirgli che non sono soli e desidero che lo vedano, guardandoci in faccia. Così, si combatte la paura”.

Diverse le possibilità di dono solidale: tavolette di cioccolato finissimo al latte, maxi tavolozze disponibili in due varianti con nocciole e gianduia e riso soffiato e caramello, caramelle gelée alla frutta semi ricoperte al cioccolato fondente, praline ai gusti assortiti e la bellissima box illustrata che contiene crema alla nocciola e dragèes mandorla e cannella; tutto rigorosamente firmato MARC – Mastri artigiani cioccolatieri. “Abbiamo scelto di collaborare con un’azienda familiare del territorio – continua Lazzarotto – perché incarna i anche i nostri valori di famiglia, vicinanza, cura. E’ stato, così, possibile coinvolgere i nostri ragazzi e le nostre ragazze nel confezionamento e, poi, nella consegna di alcuni pacchi. Loro sono felici perché entrano in un processo: abbiamo a che fare con disabilità complesse che non riuscirebbero a fare tutto da soli ma che si ritrovano perfettamente in una filiera”.

Il ricavato della raccolta fondi sarà devoluto, nello specifico, all’acquisto di pc, allestimenti e dispositivi di sicurezza come guanti, mascherine, igienizzanti, per costruire punti di domiciliarità e per rinforzare l’attività del personale al centro. Novità di quest’anno è il concorso abbinato alla campagna che consentirà a tutti coloro che acquisteranno un prodotto #ChePaciocco e invieranno la cartolina allegata entro il 31 gennaio, di partecipare all’estrazione (che si terrà il 24 febbraio 2021) di un personal computer. “Il cioccolato – chiude il presidente Agazzini – è un prodotto perfetto per questa occasione. I nostri ragazzi ne sono golosissimi e, come per tutti, il cioccolato è sinonimo di gioia e di festa; quest’anno, direi che ne abbiamo più che mai bisogno”.

Le informazioni per l’acquisto dei prodotti #ChePaCiocco sul sito www.anffasborgomanero.it; chiamando il 393.2536963 oppure scrivendo a benedetta.marchesin@anffasborgomanero.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva il cioccolato solidale di Anffas onlus con i mastri artigiani cioccolatieri di Oleggio

NovaraToday è in caricamento