Novara, Cittadella dello sport in viale Kennedy: ecco come sarà

Scelto il progetto per la nuova area dello stadio

Come sarà il nuovo stadio

Scelto il progetto per la nuova Cittadella dello sport di viale Kennedy.

Una commissione, composta da architetti, vertici del Novara Calcio e tecnici, ha scelto il progetto vincitore del bando per ricreare l'area dello stadio Piola, uno spazio di 210mila metri quadrati che sarà completamente riqualificato. Il progetto scelto è quello dello studio Andrea Maffei Architects.

Tutti i progetti per la nuova Cittadella dello sport

Il progetto vincitore

cittadella sport-2

L'idea del progetto vincitore è quella di creare una Città dello Sport attraverso due assi principali che definiscono una griglia di sviluppo del masterplan, collegando piazza Luther King direttamente fino al fiume Agogna. Trattandosi di un parco è stato utilizzato il legno ricomposto come il filo conduttore delle facciate di tutti i progetti in modo da armonizzarli nel contesto naturale. Il nuovo stadio riprende con quattro grandi pennoni lo slancio verticale della Cupola e la sua sfida strutturale. I pennoni sostengono le nuove coperture che rispettano le antiche strutture della vecchia tribuna. Le facciate dello stadio sono previste in legno, per la prima volta nella storia degli impianti sportivi, e gli angoli aperti delle tribune lo mettono in dialogo dinamico con il resto della città. Farà inolte parte dell'area anche uno studentato.

"Una proposta originale e di grande riconoscibilità"

"Il comitato tecnico - spiega la società Novara Calcio - ha ritenuto che la proposta dell’arch. Maffei, partner di Arata Isozaki in Italia, si sia differenziata per la chiarezza e la coerenza del concept urbanistico sia in termini di offerta e organizzazione spaziale degli spazi pubblici che nella qualità di tutte le architetture proposte, dallo stadio con una proposta originale e di grande riconoscibilità, allo studentato con una innovativa proposta di residenzialità.  Si è inoltre distinto per l’efficacia e originalità nella lettura e nell’interpretazione della componente ambientale e paesaggistica proponendo un’immagine complessiva mirata alla riconoscibilità del luogo e al contempo prestando grande cura nella riqualificazione delle strutture esistenti e nella proposta architettonica delle nuove".

Gli altri progetti

Sono cinque i progetti che non sono stati scelti ma che hanno partecipato al concorso.

02_ARCHEA-2

Il secondo progetto fa capo ad Archea Associati. La proposta per la nuova Cittadella dello sport si presenta nella forma di kit di autocostruzione di un modello urbano flessibile, progressivo, reversibile e adattabile, che suggerisce modalità d’uso piuttosto che funzioni, spazi abitabili piuttosto che edifici tipologicamente definiti, luoghi di aggregazione informali piuttosto che piazze formali.Il progetto è supportato da soluzioni tecnologiche e spaziali semplici che propongono interventi di riqualificazione e riattivazione degli edifici esistenti basati sostanzialmente su “addizioni” strategiche applicate a sistemi distributivi e spazi funzionali. Il nuovo stadio sarà pertanto pensato e progettato, non come il centro di interesse di una più ampia area o campus dedicata allo sport, ma piuttosto come un edificio di servizi di interesse collettivo dedicato al calcio ed in particolare alla dimensione spettacolare di quest’ultimo.

03_ARUP-4

La terza idea è di Arup. La proposta per la nuova Cittadella dello sport si fonda sulla necessità di ricucire un brano di città rimasto senza una precisa identità, trasformandolo in una nuova centralità dalla forte connotazione sportiva. Il progetto dello stadio, al centro del nuovo complesso, propone un impianto innovativo, integrato nella città, in linea con i più alti standard internazionali e dall’aspetto unitario, sobrio ed elegante. Le altre funzioni previste all’interno della cittadella dialogano con la trama esistente del tessuto urbano circostante e contribuiscono alla realizzazione di un complesso sostenibile ed efficiente.

04_ARW-2

Anche il quarto progetto, proposto da Architectural research workshop, parte dall’idea di ridare vita a uno spazio degradato. Il progetto propone la trasformazione di un’area oggi degradata ma di grandi potenzialità trasformandola in un parco pedonalizzato dove le architetture caratterizzate come recinti costruiscono una nuova identità al sito valorizzando lo spazio pubblico come luogo fruibile collettivamente. Si restituisce alla città un sistema di edifici per lo sport potenziati dalla qualità dello spazio aperto. Lo stadio è il più importante di questi edifici ma non il solo perché si realizza nel rapporto tra spazi una effettiva ed attrattiva e qualità urbana.

05_GAUARENA-2

La Gau Arena pensa a un nuovo quartiere ecosostenibile e autosufficiente, inserito nel tessuto urbano a servizio della cittadinanza. Il concept di progetto parte dalla volontà di creare un collegamento tra vari episodi di architettura con al centro “lo Stadio”, una piramide rovesciata su una base di luce: una sinergia che crea un simbolo e riferimento per la città. Purezza, regolarità e sostenibilità: questi i tramiti che consentiranno alla nuova “Cittadella dello Sport” di entrare nella memoria collettiva.

06. OFFICINA ARCHITETTI-4-2

L’ultimo progetto è dell’Officina Architetti. L’obiettivo del progetto è quello di creare un nuovo equilibrio, attraverso la connessione tra tutte le funzioni che ne fanno parte, ad iniziare dalla forza dello stadio di calcio. L’idea è quella di una foglia, che all’interno porta tutta la vita di cui ha bisogno per poter sopravvivere, e quindi vive di sé. Il progetto si costruisce su due punti principali: da un lato lo spazio pubblico che permette che l’intera area possa essere utilizzata sempre, dall’altro l’accessibilità veicolare che sarà un punto di connessione con la città, senza creare disagio agli abitanti della zona. Il cuore del progetto è composto da spazio pubblico, piazze, luoghi di incontro, tempo libero dedicato allo sport e spazi per famiglie; tramite questo centro pulsante al complesso viene quindi fatta un’iniezione di linfa vitale, in modo che diventi un centro urbano abitato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega incidente alle porte di Novara: scontro tra 7 auto, otto feriti

  • Novara, forte temporale con grandine su città e provincia

  • Elezioni comunali ad Arona, Monti è il nuovo sindaco

  • Novara, ragazzino cade dal muro dell'Allea e precipita per 7 metri

  • Elezioni comunali 2020, tutti i risultati nel novarese e nel Vco

  • Arona: ha un malore mentre è a scuola, morto studente di 17 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento