Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Coccia e Faraggiana, edifici aperti e luci accese per una sera: così i teatri si fanno sentire

Si tratta di una iniziativa dell’Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivo

Il Coccia

Edifici aperti e luci accese per una sera. Coccia e Faraggiana aderiscono all’iniziativa nazionale “Facciamo luce sul teatro” organizzata da Unita, l’Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivo per domani sera, lunedì 22 febbraio, dalle 19.30 alle 21.30. 

Serrande aperte e luci accese, quindi, invia Rosselli, ma non solo: dalle vetrine del foyer l’attenzione dei passanti potrà essere attirata dalle prove di uno degli spettacoli in programma nel cartellone inverno primavera 2021 e che verrà annunciato Martedì 23 Febbraio in conferenza stampa. “Non potevano non accogliere questa iniziativa – ha commentato Corinne Baroni, direttore del TeatroCoccia – lo facciamo non come segno di protesta, ma come atto dovuto per tutti i teatri d’Italia per tutti i professionisti che sono ancora in attesa di tornare a lavorare. Per rispetto delle normative anti contagio il pubblico non potrà entrare in teatro, ma potrà cogliere sprazzi di una performance dalle nostre vetrine. Non a caso abbiamo scelto il 23 Febbraio come data per presentare questa nuova parte di stagione. Ci sono delle date che rappresenteranno per sempre degli sparti-acque nelle vite di tutti. Questi giorni di Febbraio lo sono senz’altro per il teatro nazionale”.

Anticipa l’orario invece il Faraggiana, dalle 17 alle 19: “Chiunque potrà lasciare un commento o uno scritto, - dicono dal teatro – ma fino alle 19, nella data di lunedì 22 abbiamo infatti da tempo programmato una delle registrazioni degli spettacoli del progetto “La cultura è essenziale! e dopo tale orario saremo impegnati nelle azioni di smontaggio e carico del materiale sui mezzi predisposti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coccia e Faraggiana, edifici aperti e luci accese per una sera: così i teatri si fanno sentire

NovaraToday è in caricamento