rotate-mobile
Attualità

Trenord, contagi e quarantene tra il personale di bordo: soppressi 100 treni al giorno

L'azienda annuncia la riprogrammazione parziale del servizio ferroviario: le assenze, tra capitreno e macchinisti, sfiorano il 12% dei 1.300 dipendenti

Centro treni cancellati al giorno, e la situazione potrebbe anche peggiorare, sulle tratte gestite da Trenord a causa dell'aumento dei contagi e delle quarantene tra il personale di bordo.

Lo ha annunciato l'azienda in una nota stampa, spiegando che "la decisa accelerata della situazione pandemica ha impatto anche sugli equipaggi di Trenord, rendendo necessaria la riprogrammazione parziale del servizio ferroviario".

Servizio che riguarda anche i pendolari novaresi e del Vco, in particolare per le linee Domodossola-Milano, Novara-Saronno-Milano e l'S6 Novara-Milano-Treviglio.

"In questi giorni -spiegano da Trenord - l’azienda registra un centinaio di assenze per positività a Covid-19 o quarantene fra capitreno e macchinisti, in aggiunta alle 50 che mediamente si contano per malattia o permessi. Le assenze sfiorano dunque il 12% delle circa 1.300 persone, tra capitreno e macchinisti, che in questi giorni servirebbero per effettuare le 1.800 corse programmate per le settimane di festività. La diffusione dei contagi, per la prima volta dall’inizio della pandemia, sta incidendo fortemente sul servizio, determinando la previsione di circa 100 corse forzatamente soppresse nei prossimi giorni". 

La situazione è in progressiva evoluzione e Trenord consiglia ai passeggeri di consultare App e sito trenord.it, su cui vengono anticipate le modifiche al servizio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenord, contagi e quarantene tra il personale di bordo: soppressi 100 treni al giorno

NovaraToday è in caricamento