rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Frana del cavalcavia XXV Aprile, controlli sul ponte ma non sulle rampe

Da quanto emerso in commissione sembra che siano state fatte verifiche solo sulla parte sospesa del ponte e non sulle rampe, dove c'è stata la frana

Gli ultimi controlli sono stati effettuati sulla parte sospesa del ponte, ma non sulle rampe.

É quanto è emerso ieri, lunedì 17 ottobre, nella commissione consiliare per fare il primo punto sulla frana del cavalcavia XXV Aprile. Alla commissione lavori pubblici è stato esposto il materiale raccolto finora sulla tragedia sfiorata la scorsa domenica 9 ottobre, quando una Dacia bianca, guidata da Alessandra Saccato, è stata inghiottita dalla voragine che si è aperta sulla rampa in direzione Trecate. 

Le foto del crollo al cavalcavia XXV aprile

Secondo quanto spiegato in commissione, il cavalcaferrovia XXV Aprile è stato costruito tra il 1970 e il 1974. Già nel 1990 erano stati fatti lavori di consolidamento sulla rampa crollata la scorsa settimana, perchè c'era un problema sulle spallette, che tendevano a cedere. Nel 2002 ci sono state invece le opere di manutenzione sul cavalcavia vero e proprio, nella parte sospesa che passa sopra alla ferrovia, mentre nel 2014 è stato segnalato che sulla rampa dall'altra parte, verso il Curtatone, c'era uno smottamento della strada e quindi era stato messo in atto un programma di rinforzo, con chiusura parziale del cavalcavia. 

A seguito del crollo del ponte Morandi, nel 2018, tutti ponti cittadini sono stati controllati: non fa eccezione il XXV Aprile, anche se sembra che solo la parte sospesa del cavalcavia sia stata oggetto di ispezione e non le rampe, nonostante negli anni precedenti ci fossero stati dei problemi di cedimento dovuto al fondo argilloso e sabbioso su cui poggiano. Gli ultimi lavori di asfaltatura, programmati nel 2020, sono stati realizzati nell'estate 2022.

Se le cose stanno davvero così, resta da capire il perchè le rampe non siano state controllate nelle ultime ispezioni: la Procura intanto ha aperto il fascicolo di indagine per crollo colposo per fare luce su cosa sia successo e di chi sia la responsabilità della tragedia sfiorata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frana del cavalcavia XXV Aprile, controlli sul ponte ma non sulle rampe

NovaraToday è in caricamento