Coronavirus, tampone anche agli animali delle persone positive: al via il progetto

Il progetto è gratuito e gestito con l'aiuto degli amministratori

I responsabili del progetto

Fare il tampone anche a cani e gatti di persone positive potrebbe essere importante per ricostruire dati scientifici ed evitare psicosi o tentativi di abbandono di animali. E’ stato presentato oggi, venerdì 24 aprile, a Galliate il progetto “Sars-Cov-2, Rna virale, anticorpi cani e gatti”, lanciato da Galliate e Trecate insieme alla Provincia, che mira appunto a eseguire tampone e laddove possibile a prelevare campione ematico sugli animali delle persone malate. “Vogliamo raccogliere un numero di campioni utile per effettuare analisi e capire se c’è una relazione per quanto riguarda il virus fra uomo/animale e animale/uomo. Si sono registrati casi, pochissimi, a Hong Kong, Belgio e Bronx: con dati scientifici evitiamo gli allarmi inutili” ha detto il dottor Raffaello Bolzoni, responsabile del progetto con i colleghi Vanessa Cantarini e Davide Pozzi. 

Ruolo importante l’Ambulanza veterinaria Novara, con la dottoressa Cristina Gioria e che si occuperà di effettuare il tampone sugli animali, a domicilio, sull’ambulanza. Servizio totalmente gratuito. E nella collaborazione c’è anche l’associazione Amici dei gatti e l’università di Bari con il medico che ha pensato al progetto.

Per richiedere il tampone del proprio animale o informazioni si può contattare l’Ambulanza al 348.5625578, ma gli stessi sindaci saranno in prima linea: per eliminare il problema privacy, saranno gli amministratori, che conoscono gli infetti, a proporre il servizio e il tutto partirà solo con il consenso della persona. L’Ambulanza preleverà l’animale, farà il tampone, molto simile a quello per le persone, ma inserito nel cavo orofaringeo, e lo riporterà in casa. 

“Oltre a verificare che l’infezione, una volta raggiunto l’animale, si ferma lì, sarà anche importante valutare se l’animale, con una trasmissione leggera all’uomo, potrà garantirgli l’immunità. Sarebbe un dato molto importante e positivo”, ha aggiunto Bolzoni. 

I tamponi sono forniti dalla I-Vet di Brescia: in Lombardia il progetto è partito a tappeto con la collaborazione dei vari veterinari, in Piemonte Trecate e Galliate sono fra i primissimi comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, Cirio: "Per l'1 o il 3 dicembre il Piemonte sarà in zona arancione"

  • Coronavirus: +2641 casi in Piemonte, a Novara ricoveri in risalita

  • Coronavirus, all'ospedale di Novara 238 ricoverati e 5 decessi

  • Ahmadreza Djalali, si avvicina la pena di morte per il ricercatore novarese detenuto in Iran

  • Motocross tra le risaie del Torrion Quartara: 2400 euro di multe per 3 motociclisti

Torna su
NovaraToday è in caricamento