rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità

Coronavirus, prosegue il calo dei contagi in Piemonte: i dati della settimana

Incidenza in calo del 38,5%. Calano anche i ricoveri ordinari in ospedale, ma risalgono quelli in terapia intensiva e il tasso di positività ai tamponi. I dati del bollettino settimanale della Regione

Prosegue il calo dei contagi da covid in Piemonte, dove secondo quanto comunicato dalla Regione nel focus settimanale sulla situazione epidemiologica regionale, "la curva dei contagi presenta un andamento decrescente rispetto al periodo precedente".

Rispetto alla settimana precedente, quindi, dal 16 al 22 dicembre l'incidenza regionale (l'incremento settimanale di nuovi casi di covid per 100mila abitanti) è stata 167,2, con andamento calante (-38,5%) rispetto ai sette giorni precedenti, quando si attestava a 271,9. Calano anche i ricoveri ordinari: l'occupazione die posti letto scende al 9,2%; risale però quella dei posti letto in terapia intensiva, che passa dal 2,2% al 3%. In risalita anche il tasso di positività ai tamponi, che sale all'8,7%.

In particolare, nel nel periodo dal 16 al 22 dicembre nella nostra regione i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 1.016, mentre in totale si sono registrati 7.710 casi negli ultimi sette giorni (-4.453). Per quanto riguarda il novarese, i casi medi giornalieri registrati dal 16 al 22 dicembre sono stati 81, per un totale di 565 (-273 rispetto alla settimana precedente). Nel Vco, invece, i casi medi giornalieri registrati negli ultimi sette giorni sono stati 39, per un totale di 270 (-57 rispetto alla settimana precedente).

I dati sulle varianti presenti in Piemonte

Dai dati diffusi da Arpa, gli esiti delle analisi di sequenziamento delle acque reflue sui campioni prelevati il 12 dicembre scorso evidenziano la dominanza della sottovariante di Omicron BQ.1.1 nel depuratore di Castiglione Torinese, mentre nei depuratori di Cuneo e Novara la variante dominante è BQ.1.19 e nel depuratore di Alessandria BQ.1. Sono inoltre state osservate mutazioni specifiche per la sottovariante Omicron BA.5.2.1.30 in tutti i depuratori. Non si osservano, invece, mutazioni specifiche ed univoche per le sottovarianti Omicron BA.1, BA.3, BA.4 né per le sottovarianti ricombinanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, prosegue il calo dei contagi in Piemonte: i dati della settimana

NovaraToday è in caricamento