Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus, la Regione chiede più controlli sulla manodopera estera per il settore agricolo

L'Ente ha scritto ai prefetti e ai sindaci, chiedendo la massima collaborazione per presidiare, prevenire e individuare in modo tempestivo eventuali soggetti positivi al covid-19

Foto di repertorio

La Regione Piemonte ha scritto ai prefetti ed ai sindaci dei territori dove sta per arrivare manodopera dall’estero da destinare al settore agricolo, in particolare per la vendemmia, per chiedere di intensificare il controllo dei flussi provenienti soprattutto dai Paesi particolarmente attenzionati per la situazione epidemiologica.

Nella lettera firmata dal presidente, dal vicepresidente e dagli assessori alla Sanità, all’Agricoltura, alla Sicurezza e Immigrazione e alla Protezione civile, si rileva che, data la potenziale criticità che tali flussi di lavoratori possono rappresentare per il contenimento della pandemia, è necessaria da parte di tutti la massima collaborazione per presidiare, prevenire e individuare in modo tempestivo eventuali soggetti positivi al covid-19, collaborando e scambiando informazioni anche con le cooperative e con tutti i soggetti coinvolti nella gestione del personale estero impiegato in agricoltura.

Coronavirus, tamponi per chi rientra dall'estero: il Piemonte manda rinforzi a Malpensa

Per il presidente e gli assessori è infatti fondamentale non vanificare gli sforzi fatti per contenere la diffusione del virus e tenere alta l’attenzione sul rispetto delle prescrizioni previste dai decreti ministeriali, dalle ordinanze regionali e dalle linee guida della Conferenza delle Regioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Regione chiede più controlli sulla manodopera estera per il settore agricolo

NovaraToday è in caricamento