Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la chiusura delle scuole?

La Regione sta valutanto la situazione dei 38 distretti sanitari. Cirio: "Non si sono ancora accese le spie d'allarme, ma stiamo peggiorando"

In Piemonte torna l'ipotesi della chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado. E' quanto sta valutando la Regione, che in queste ore sta esaminando la situazione dei 38 distretti sanitari regionali, con un'analisi approfondita dei tre parametri introdotti dal nuovo Dpcm, che prevede per le Regioni la possibilità di una sospensione totale dell'attività didattica in presenza anche in zona arancione o gialla in presenza anche solo di uno dei tre indicatori: incidenza dei contagi sul territorio, uguale o maggiore a 250 casi ogni 100mila abitanti; presenza certificata di casi da variante con azioni restrittive già attuate, incremento improvviso di contagi nell'ultima settimana.

La decisione della Regione potrebbe arrivare già nelle prossime ore: "Siamo di fronte a dati che monitoriamo da settimane - ha commentato il governatore Alberto Cirio - Il sistema sanitario si è preparato, oggi però bisogna anche saper assumere le misure di contenimento che si rendono necessarie. Al momento i valori sia sulle terapie intensive che sulle terapie ordinarie sono sotto soglia, pur registrando però un incremento. Nonostante non si siano ancora accese le spie dell'allarme abbiamo una situazione che ci dice che quotidianamente le cose stanno peggiorando, e quindi dobbiamo essere pronti a intervenire chirurgicamente laddove è necessario".

"Preoccupa il fatto che la variante inglese è una novità rispetto al passato - ha aggiunto Cirio -. Adesso si parla anche di altre varianti che però sono meno presenti. Metà dei casi piemontesi sono da variante inglese, che corre di più e che quindi ti chiede di anticipare le mosse. Io ho commissionato per questo motivo un controllo quotidiano, e ogni due giorni noi facciamo il punto della situazione pronti a intervenire anche con ordinanze o misure di carattere regionale".

Per quanto riguarda la scuola, quindi, "il nuovo Dpcm - ha concluso Cirio - dice con chiarezza che se ci sono situazioni in cui superi i 250 casi su 100mila abitanti, oppure hai una situazione presente conclamata di variante, oppure hai una situazione allarmante improvvisa tu devi applicare la chiusura delle scuole delle scuole di ogni ordine e grado".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Piemonte verso la chiusura delle scuole?

NovaraToday è in caricamento