Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Vaccini: dal 17 maggio al via in Piemonte le prenotazioni per i cittadini tra i 45 e i 49 anni

Partono dal 21 maggio le preadesioni per i piemontesi tra i 40 e i 44 anni. Il calendario delle prossime preadesioni suddiviso per fasce d'età

Foto di repertorio

Prosegue la campagna di vaccinazione anti covid in Piemonte, dove a partire dal 25 maggio partiranno le preadesioni anche per i cittadini tra i 45 e i 49 anni.

Lo ha comunicato la Regione durante la conferenza stampa di ieri, lunedì 10 maggio, in cui è stato presentato il "percorso vaccinale". Durante l'incontro, è stato anche annunciato il calendario delle prossime preadesioni suddiviso per fasce d'età: da oggi, martedì 11 maggio, parte infatti sul portale www.ilpiemontetivaccina.it l‘adesione per i piemontesi tra i 50 e i 54 anni (la fascia 55-59 anni può già aderire dal 4 maggio). Inizialmente era previsto che le preadesioni iniziassero il 25 maggio per i cittadini nella fascia 45-49 e il 1° giugno per la fascia 40-44: la Regione ha però annunciato che la struttura commissariale del generale Figliuolo ha dato il via libera per la vaccinazione dei 45-49enni a partire da lunedì 17 maggio, mentre il 21 maggio partirà la prenotazione per la fascia 40-44 anni. L’8 giugno al via le preadesioni per la fascia 30-39 anni e, infine, dal 15 giugno per la fascia 16-29 anni. 

“Il Governo ha comunicato che a giugno l'Italia riceverà complessivamente 25 milioni di dosi - ha spiegato l'assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi - che per il Piemonte significa oltre 2 milioni. Se sarà così, per l'inizio dell'autunno avremo una significativa percentuale di popolazione vaccinata. Attualmente abbiamo una capacità vaccinale di oltre 40mila somministrazioni al giorno, ma con i vaccini disponibili possiamo farne in media circa 30-35mila. Se le dosi arriveranno però siamo in grado raddoppiare già da fine maggio: abbiamo più di 1000 farmacie pronte, 50 nuovi centri pronti a partire e 857 imprese che si sono candidate come punti vaccinali. Non possiamo farli partire però se non abbiamo i vaccini".

Durante la conferenza stampa è stato inoltre annunciato che nel giorno della vaccinazione l’uso dei mezzi pubblici per raggiungere il centro vaccinale (e per rientrare a casa) sarà gratuito in tutto il Piemonte: in autobus, treno o tram non serve acquistare il biglietto ma basta esibire il messaggio di convocazione. Tutte le informazioni sono pubblicate su www.ilpiemontetivaccina.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: dal 17 maggio al via in Piemonte le prenotazioni per i cittadini tra i 45 e i 49 anni

NovaraToday è in caricamento