Coronavirus, dal Comune di Novara 31mila euro per acquistare tablet per gli studenti

Il Comune ha consegnato la somma al convitto e ai sei istituti comprensivi della città

Supporto ai sei istituti comprensivi e al convitto. Proprio in questi giorni il Comune di Novara ha consegnato 4.533 euro ciascuno ai comprensivi Bottacchi, Boroli, Montalcini, Duca D’Aosta, Fornara, Bellini e al Convitto Carlo Alberto per l’acquisto di dispositivi per la didattica ha distanza. Il totale è di 31mila euro, messi a disposizione dall’assessorato alla Scuola garantendo così anche agli studenti più in difficoltà l’acquisto delle attrezzature necessarie. 

“Questa cifra emerge dai finanziamenti regionali per la fornitura di libri di testo per alunni in difficoltà – ha detto l’assessore Valentina Graziosi – Abbiamo quindi pensato, confrontandoci con la Regione, di devolvere questi soldi all’acquisto di devices, tablet o pc per aiutare i ragazzi più bisognosi in questo momento di didattica a distanza proprio con l'idea che nessuno resti indietro”.

Saranno i dirigenti scolastici a gestire gli acquisti e la distribuzione secondo le reali esigenze dei propri alunni. Verrà fornito anche il mezzo per avere il collegamento dati. 

“Abbiamo un contatto costante e continuo con tutte le scuole pubbliche e i nostri dirigenti scolastici per cercare il più possibile di procedere con la didattica. Certamente non è facile, ma le scuole si sono attrezzate con le piattaforme per le lezioni a distanza. Anche i più piccoli ci inviano periodicamente disegni o lavori che pubblichiamo sulla pagina Facebook del Consiglio dei Bambini, una bacheca virtuale proprio per non interrompere quel legame di comunità scolastica che si è creato nelle nostre aule”, ha aggiunto Graziosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Novara, tragedia al centro commerciale: si sente male e muore alle casse dell'Ipercoop

  • Coronavirus, cosa è consentito fare in zona arancione: le regole per Novara e il Piemonte

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

Torna su
NovaraToday è in caricamento