Coronavirus, l'appello del presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Piemonte: "Non chiudiamo"

Dopo la chiusura delle attività in Lombardia si teme una decisione simile anche in Piemonte

Foto di repertorio

Preoccupazione nel mondo dello sport dilettantistico regionale: la Lombardia ha chiuso tutte le attività, allenamento e competizioni, fino al prossimo 6 novembre nell'ottica di prevenire eventuali contagi. Si teme che in queste ore possa avvenire lo stesso in Piemonte.

"Il rischio chiusura, purtroppo, ci stiamo accorgendo essere alto. In Lombardia le attività sono state sospese, - ha detto Gianpaolo Mastromarco, presidente della Federazione italiana pallacanestro Piemonte - e la curva del contagio in aumento ci tiene in allerta. Tuttavia è opportuno capire se fermare lo sport di base ha realmente senso: abbiamo seguito protocolli rigidissimi, istruito le società e trasmesso un senso di responsabilità che in pochi altri ambiti si è visto. Le società e la federazione hanno fatto importanti investimenti per garantire a tutti di giocare in sicurezza, bisogna rispettare le norme come fatto fin qui e magari iniziare a capire in quali ambiti non stanno funzionando tanto bene per tamponare lì il problema, non dove tutto viene studiato nei minimi dettagli come nello sport. Chiudere lo sport di base sarebbe un grande errore...aiutiamo i nostri ragazzi a vivere lo sport con estrema attenzione, ma non precludiamolo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nuovo decreto dovrebbe uscire tra poche ore, al più tardi lunedì 20 ottobre e si attende anche una eventuale ordinanza regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, in Piemonte tamponi rapidi a pagamento anche per i privati cittadini

  • Coronavirus, da lunedì anche in Piemonte coprifuoco dalle 23 alle 5

  • Coronavirus, troppi ricoveri a Novara: riapre un reparto covid al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento