Coronavirus, l'appello del presidente della Federazione Italiana Pallacanestro Piemonte: "Non chiudiamo"

Dopo la chiusura delle attività in Lombardia si teme una decisione simile anche in Piemonte

Foto di repertorio

Preoccupazione nel mondo dello sport dilettantistico regionale: la Lombardia ha chiuso tutte le attività, allenamento e competizioni, fino al prossimo 6 novembre nell'ottica di prevenire eventuali contagi. Si teme che in queste ore possa avvenire lo stesso in Piemonte.

"Il rischio chiusura, purtroppo, ci stiamo accorgendo essere alto. In Lombardia le attività sono state sospese, - ha detto Gianpaolo Mastromarco, presidente della Federazione italiana pallacanestro Piemonte - e la curva del contagio in aumento ci tiene in allerta. Tuttavia è opportuno capire se fermare lo sport di base ha realmente senso: abbiamo seguito protocolli rigidissimi, istruito le società e trasmesso un senso di responsabilità che in pochi altri ambiti si è visto. Le società e la federazione hanno fatto importanti investimenti per garantire a tutti di giocare in sicurezza, bisogna rispettare le norme come fatto fin qui e magari iniziare a capire in quali ambiti non stanno funzionando tanto bene per tamponare lì il problema, non dove tutto viene studiato nei minimi dettagli come nello sport. Chiudere lo sport di base sarebbe un grande errore...aiutiamo i nostri ragazzi a vivere lo sport con estrema attenzione, ma non precludiamolo".

Il nuovo decreto dovrebbe uscire tra poche ore, al più tardi lunedì 20 ottobre e si attende anche una eventuale ordinanza regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: il cambio di colore sarà sabato o domenica?

  • Coronavirus, il Piemonte rischia la zona arancione

  • Incidente a Trecate, camion perde il carico e travolge tre auto: un ferito incastrato nell'abitacolo

  • Coronavirus, nuovo decreto: niente spostamenti tra regioni, il Piemonte verso l'area arancione

  • Dpcm: le nuove regole per asporto, spostamenti, sci e scuole. Piemonte verso la zona arancione

  • Coronavirus, Piemonte confermato in zona gialla fino al 16 gennaio

Torna su
NovaraToday è in caricamento