menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Coronavirus, sì agli spostamenti tra regioni dal 3 giugno: verso l'ok dal Governo

Secondo il ministro Speranza "Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti"

Sì agli spostamenti tra regioni a partire da mercoledì 3 giugno. Sembra essere questa la linea del Governo, che potrebbe così confermare la riapertura dei confini regionali dalla prossima settimana.

Secondo il ministro della Salute Robero Speranza, infatti, "al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l'andamento della curva". La dichiarazione è arrivata nella serata di ieri, venerdì 29 maggio, al termine del vertice con il premier Conte, i capi delegazione della maggioranza, i ministri Boccia e Lamorgese e il sottosegretario Fraccaro.

E il confronto all'interno del Governo andrà avanti anche in questi giorni, ma se i dati del monitoraggio continuearanno ad essere incoraggianti, come li ha definiti il ministro Speranza, il via libera agli spostamenti tra regioni dal 3 giugno sarà confermato, senza alcun nuovo Dpcm. L'attuale decreto legge 33 del 16 maggio prevede infatti fino al 2 giugno il divieto di spostamenti infraregionali, che dal 3 giugno "possono essere limitati soltanto con provvedimenti [...] in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secodo principi di adeguatezza e proprozionalità al rischio epidmeiologico efettivamente presenti in dette aree".

Sembra infine confermato anche il via libera agli spostamenti da e per l'estero, almeno per quanto riguarda i Paesi dell'Unione Europea e gli Stati che fanno parte dell'accordo di Schengen, a partire dal 3 giugno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Autostrada, chiuso lo svincolo di Novara tra la A4 e la A26

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento