Attualità

Coronavirus, al via i test rapidi gratuiti per gli over 65enni con patologie croniche

E' partito lunedì 21 dicembre il progetto "Natale sicuro"; sono già 89 i piemontesi testati. Marnati: "Il Piemonte con questa iniziativa si dimostra particolarmente scrupoloso"

Foto di repertorio

Ha preso il via lunedì 21 dicembre la campagna di test rapidi gratuiti, su base volontaria, per i piemontesi over 65 asintomatici ma con patologie croniche, che vanno dal diabete all’ipertensione, da quelle vascolari a quelle neoplastiche, che li espongono a maggiori rischi e a complicazioni anche gravi in caso di contagio.

All’iniziativa hanno già aderito 89 persone, delle quali 76 sono risultate negative al test e 13 positive. Queste ultime, in assenza di link epidemiologico, sono state sottoposte sempre gratuitamente alla conferma con tampone molecolare.

L'obiettivo dell'iniziativa della Regione Piemonte, in corrispondenza delle festività natalizie e della possibilità di maggiori contatti, è quello di aumentare il livello di tutela della salute, e quindi perseguire la finalità di mettere in sicurezza questa fascia di popolazione più fragile, ma anche del benessere psicologico e sociale.

"Il Piemonte - ha commentato l’assessore alla Ricerca applicata Covid Matteo Marnati - al momento unica regione nel panorama nazionale ad aver avviato questa iniziativa dalla duplice valenza, sanitaria e psicologica, si dimostra particolarmente scrupoloso e attento alla sicurezza sanitaria dei suoi cittadini, in particolare quelli più fragili, dando la possibilità a molte più persone di effettuare i test".

I test rapidi per gli over 65 con patologie croniche sono gratuiti e possono essere prenotati attraverso i medici di base. Vengono effettuati negli oltre 70 hotspot e pitstop attivi sul territorio regionale e proseguiranno fino al 10 gennaio. In caso di risultato positivo al test rapido, verrà eseguito, sempre gratuitamente, il tampone molecolare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, al via i test rapidi gratuiti per gli over 65enni con patologie croniche

NovaraToday è in caricamento